Inter all'assalto: il piano per Chiesa
© Getty Images
Calciomercato
0

Inter all'assalto: il piano per Chiesa

L’idea è quella di proporre 45 milioni più un paio di contropartite

MILANO - Tutto su Chiesa. L’Inter sta solo finendo di affilare le sue armi e poi partirà all’assalto. E sarà una doppia battaglia. Perché, da un lato, il club nerazzurro dovrà convincere la Fiorentina ad accettare i propri “argomenti” e, dall’altro, dovrà superare l’agguerrita concorrenza della Juventus. Peraltro, Chiesa, nei piani di Marotta, sarebbe il rinforzo ideale, sia dal punto di vista tecnico sia da quelle mediatico. Già perché, anche con l’ingaggio di Conte in panchina, c’è comunque bisogno di un vero colpo che vada ad arricchire e rafforzare la squadra, dando pure la conferma di voler alzare l’asticella delle ambizioni. E Chiesa, da questo punto di vista, ha davvero tutto, oltre ad un’età (21 anni e mezzo) che permetterebbe di costruire su di lui.

PACCHETTO IN PREPARAZIONE - Mettere a segno quel colpo, però, continua ad essere complicato, innanzitutto per la valutazione che ne fa la Fiorentina, vale a dire 80 milioni di euro. L’Inter non è nelle condizioni di affrontare un’operazione del genere solo in contanti, ma con l’inserimento di alcune contropartite tecniche che abbassino il conguaglio economico allora l’affare potrebbe essere messo in piedi. Il club nerazzurro, infatti, progetta di abbassare la quota cash attorno ai 40-45 milioni, mettendo sul tavolo il cartellino di Karamoh, un esterno offensivo, di rientro dalla stagione in prestito in Francia nella quale ha confermato i suoi grandi colpi, non accompagnati però dalla giusta continuità, e di un altro paio di giovani ancora da individuare ma che abbiano già fatto vedere le proprie potenzialità. 

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport 

Spalletti: "L'Inter deve scegliere il meglio. Non dimentichiamoci da dove veniamo"

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina