Veretout, il Milan scavalca la concorrenza di Napoli, Roma e Psg
© Getty Images
Calciomercato
0

Veretout, il Milan scavalca la concorrenza di Napoli, Roma e Psg

Giampaolo vuole un Diavolo a sua immagine: tanti gli innesti. Il viola è la novità che non esclude Sensi

MILANO - Rivoluzione inevitabile, con l’aria che tira. Marco Giampaolo vuole un Milan a sua immagine e somiglianza, magari partendo dal presupposto che uno studioso come lui possa essere un ottimo consigliere, lavorando in pieno feeling con Maldini e Massara. Questa è la base, già molto importante: non esiste migliore cosa che potersi muovere in sintonia. E la rivoluzione del nuovo Milan parte inevitabilmente dalle manovre in mezzo al campo.  Krunic è la prima mossa, capiremo se sarà un titolare o un potenziale titolare. Partiamo dal presupposto che il Milan perderà a zero Bertolacci, Montolivo e Josè Mauri, mentre Bakayoko non sarà riscattato e su Biglia vedremo quale sarà la decisione definitiva. Tornerà Bonaventura dopo il grave infortunio, Kessie è reduce da una bufera che potrebbe essere smaltita ma anche no. Quindi, serve un maquillage totale. Ben venga Krunic, presto il Milan aggiungerà altri tasselli, ben individuati.
La new entry è Jordan Veretout, la novità assoluta consiste nel fatto che i rossoneri hanno scavalcato la concorrenza (Napoli soprattutto, ma anche Paris Saint-Germain e Roma). Commisso non ha negato la concreta possibilità di una cessione, il suo cartellino non costa meno di 25 milioni, molto presto avremo ulteriori sviluppi. Veretout non esclude Sensi, un altro profilo graditissimo (già ai tempi di Leonardo), ma sulla valutazione il Sassuolo non farà sconti, a maggior ragione dopo un’altra stagione molto positiva. 

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Nasce il Milan di Giampaolo: l'analisi di Andrea Ramazzotti

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina