Cagliari, Barella muove tutto: Defrel, Traoré e monte ingaggi
© LAPRESSE
Calciomercato
0

Cagliari, Barella muove tutto: Defrel, Traoré e monte ingaggi

Ecco il piano dei rossoblù per investire i 50 milioni richiesti per la cessione del centrocampista

CAGLIARI - In Sardegna, questi, sono giorni di riflessione. Dando per scontata la cessione di Nicolò Barella, il Cagliari pensa a come investire i proventi, tanti, del suo trasferimento. Giulini, per lui, chiede una cifra altissima: ben 50 milioni (o almeno una parte, insieme a contropartite tecniche). Sarebbero una ventata, o meglio un tornado, d'aria fresca per le casse rossoblù che, in un colpo solo, sistemerebbero il monte ingaggi e rinforzebbero la squadra secondo le direttive di Maran.

Ufficiale: definito lo staff tecnico di Maran

Barella si è promesso all'Inter

Mosse

Non è un mistero che il Cagliari cerchi una punta da affiancare a Pavoletti. Il primo nome della lista è Defrel: dopo l'ottima stagione alla Sampdoria, il francese è tornato alla casa madre, la Roma. Con i giallorossi c'è in ballo anche Luca Pellegrini, talento sbocciato l'anno scorso proprio nel prestito in Sardegna. Ma non solo attacco, perchè poi bisognerebbe coprire il buco, bello grande, lasciato in mediana dalla cessione di Barella. Anche qui c'è un primo indiziato: l'ex Empoli Traorè, con Valzania e Rog a completare la lista. I proventi, inoltre, non verrebbero investiti solo per la campagna acquisti, ma anche per il monte ingaggi. Bisogna attendere la fumata bianca da Milano, nonostante il tentativo della Roma con una offerta irrinunciabile (30 milioni di euro più Defrel e Pellegrini), ma sarà la volontà del giocatore a fare la differenza. 

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina