Lazzari alla Lazio: blitz decisivo di Tare
© Bartoletti
Calciomercato
0

Lazzari alla Lazio: blitz decisivo di Tare

Il ds biancoceleste a Ferrara per chiudere: nell'affare anche Murgia

Un blitz dietro l’altro, tutti di mercato. S’è mosso Igli Tare in persona per chiudere l’operazione Lazzari. Da Ferrara ieri annunciavano lo sbarco del diesse della Lazio in Emilia-Romagna per incontrare il collega Vagnati della Spal. Quest’ultimo, storia di giovedì scorso, aveva annunciato la svolta per la prossima settimana, c’è stata un’accelerazione. Tare è a Ferrara da 24 ore, può esserci già stato un primo incontro, può seguirne un altro tra mattina e pomeriggio. Il blitz dovrebbe concludersi oggi. Lazio e Spal trattano Lazzari e Murgia, le due operazioni sono state ricongiunte. Erano state avviate su binari diversi: Lazzari a Roma a titolo definitivo, Murgia a Ferrara in prestito con diritto di riscatto a favore della Spal e controriscatto per i biancocelesti. Ma con questa formula la Lazio avrebbe dovuto sborsare 15 milioni cash per l’esterno.

Murgia va alla Spal

La Lazio s’è decisa a inserire il cartellino di Murgia nell’operazione Lazzari, è pronta a cederlo a titolo definitivo mantendo una prelazione d’acquisto in caso di cessione del giocatore da parte del club ferrarese. Lotito e Tare, così facendo, avrebbero modo di ricomprarlo, si stanno assicurando una corsia preferenziale. Questo dicono da Ferrara: se Murgia, nei prossimi anni, sarà venduto a 12-13 milioni, la Lazio pareggerà l’offerta. Acquisendo una valutazione più alta sarebbe difficile riportarlo a Roma. La Spal, dal canto suo, vuole assicurarsi Murgia per evitare il caso Bonifazi: l’aveva acquisito dal Torino in prestito con riscatto fissato a 5 milioni, ma il Toro ha esercitato il controriscatto a 6 milioni e se l’è ripreso dopo la valorizzazione avvenuta a Ferrara.

 

Tutti i dettagli sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina