Atalanta, presentate prima e seconda maglia. Luca Percassi: "Mercato? Per me è finito"
Calciomercato
0

Atalanta, presentate prima e seconda maglia. Luca Percassi: "Mercato? Per me è finito"

L'ad orobico: "Con l'arrivo di Muriel la squadra ha aggiunto un giocatore straordinario a un reparto che già lo era di suo"

BERGAMO - La novità sostanziale è duplice: la seconda maglia bianca con la banda orizzontale azzurra e nera, impreziosita dall'effigie dorata sul lato del cuore della ninfa che dà il nome alla società, sopra lo sponsor Radici Group, e Gewiss come terzo sponsor sul retro sotto il numero. L'Atalanta ha presentato le nuove divise di gara per la stagione 2019-2020, a eccezione della terza e di quelle per la Champions League: ci sarà un evento a parte.

Sempre arancione e verde quelle dei portieri, con presenza di banda nera sfumata anche sulla spalla. "Per la maglia nerazzurra abbiamo puntato sul classico, mentre la maglia bianca quest'anno ripropone la Dea che corre dopo decenni, anche sui calzoncini. Sul fronte, sotto, in controluce si nota il profilo di Bergamo Alta", ha osservato l'amministratore delegato Luca Percassi. Presenti, al Roof Garden di Bergamo, anche lo sponsor tecnico Joma e il secondo di maglia (lato sinistro in alto) U Power.

Percassi e il mercato

"Il mercato? Per me è finito". Luca Percassi commenta le operazioni in corso: "Con Luis Muriel abbiamo aggiunto un attaccante straordinario a un reparto che era già straordinario di suo - osserva -. La rosa non richiede chissà quali ritocchi, non dimentichiamoci di essere arrivati terzi. Un affare chiuso in poco tempo: sabato 15 giugno a mezzanotte la Fiorentina non ha esercitato l'opzione dal Siviglia, venti minuti dopo Luis si è infortunato in Copa America e lunedì pomeriggio eravamo a Siviglia per chiederne l'acquisto". Su quel che serve a Gasperini per rinforzare l'organico, il numero due societario resta abbottonato: "Il calciomercato estivo è fatto di accelerazioni e frenate, non credo che ci serva granché davanti, col miglior reparto avanzato del campionato: i 103 gol in tutta la stagione parlano da soli - prosegue Percassi -. Zapata, Ilicic e Gomez restano. Stiamo alla finestra cercando di cogliere le opportunità che si presenteranno. Ma con Muriel e la conferma del prestito di Pasalic abbiamo centrato due colpi fondamentali". Infine, sui lavori allo stadio: "Il territorio e la città sono coinvolti nel progetto, stiamo consegnando loro la casa dell'Atalanta grazie all'apporto di aziende bergamaschi come la Gewiss che ha dato il nome all'impianto dall'inizio del mese - chiude -. Nessuno può rendersi conto di quello che proveremo quando la nuova Curva Nord sarà pronta: faccio sopralluoghi e ogni volta ho modo di constatare quanto straordinario sia il lavoro di tutti".

Gomez, gavettone al compagno di barca

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina