Higuain, parte il conto alla rovescia: la Roma in pressing

I due club sono già d'accordo, ora i giallorossi dovranno convincere l'argentino
Higuain, parte il conto alla rovescia: la Roma in pressing© ANSA
Guido D'Ubaldo

Si apre oggi, con la riunione in Lega incentrata sui diritti televisivi, la settimana di Gonzalo Higuain. Il summit di tutti le società in programma sarà importante anche per incontri legati al mercato. Roma e Juve sono già d’accordo per Higuain, ma resta da convincere l’attaccante. Compito che spetta a Petrachi, che in settimana ha in programma un incontro con l’entourage dell’argentino, anche se il direttore sportivo tiene da tempo i contatti con Nicolas, il fratello procuratore di Gonzalo. Il diesse è convinto che fi no al prossimo fine settimana non succederà niente, ma intanto deve preparare il terreno per portare a Trigoria il centravanti. Il Pipita deve convincersi che a Torino è fi nita, anche perché la Juve sta cercando un altro attaccante. Lukaku e Icardi sono i nomi sul taccuino di Paratici. Lui spera ancora di restare perché c'è Sarri, che durante la tournée asiatica gli ha dato spazio. La Juve è rientrata ieri in sede e dopo un paio di giorni di riposo domani riprenderà gli allenamenti. In queste ore si decide i futuro del Pipita. La Roma ha già ottenuto il via libera dalla Juve a trattare con Higuain. L’incontro al quale sta lavorando Petrachi potrebbe sbloccare defi nitivamente la situazione che si trascina da un mese. Da Trigoria fi ltra la speranza di poter presentare in pompa magna il Pipita nell’amichevole fi ssata per l’11 agosto contro il Real Madrid.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Pressing totale della Roma


Fonseca ha chiesto a Petrachi di dare la priorità a Higuain, perché è il centravanti che per caratteristiche si adatta meglio al suo gioco. L’argentino ha una grande capacità realizzativa e inoltre sa dialogare con i compagni, partecipa alla manovra, apre spazi per i compagni. Per convincere il Pipita si muoverà anche Baldini, che lo ha portato al Real Madrid quando era giovanissimo. Sia Baldini che Petrachi punteranno sul fatto che alla Roma sarebbe il giocatore più importante, in una squadra alla ricerca di un leader, dopo aver lasciato andare via De Rossi, ceduto Manolas al Napoli e con Dzeko sul piede di partenza. Nella Juventus invece sarebbe un comprimario, non rientra nei piani della società. Paratici lo ha comunicato al suo entourage. La Juve è anche disposta a riconoscere una buonuscita all’attaccante, per colmare la differenza di ingaggio, rispetto ai cinque milioni che può riconoscergli la Roma e i sette e mezzo più bonus che guadagna in bianconero, per altre due stagioni. I due club sono d’accordo sulla base di un trasferimento con la formula del prestito oneroso a nove milioni e il riscatto obbligatorio l’anno prossimo fissato a ventisette milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si apre oggi, con la riunione in Lega incentrata sui diritti televisivi, la settimana di Gonzalo Higuain. Il summit di tutti le società in programma sarà importante anche per incontri legati al mercato. Roma e Juve sono già d’accordo per Higuain, ma resta da convincere l’attaccante. Compito che spetta a Petrachi, che in settimana ha in programma un incontro con l’entourage dell’argentino, anche se il direttore sportivo tiene da tempo i contatti con Nicolas, il fratello procuratore di Gonzalo. Il diesse è convinto che fi no al prossimo fine settimana non succederà niente, ma intanto deve preparare il terreno per portare a Trigoria il centravanti. Il Pipita deve convincersi che a Torino è fi nita, anche perché la Juve sta cercando un altro attaccante. Lukaku e Icardi sono i nomi sul taccuino di Paratici. Lui spera ancora di restare perché c'è Sarri, che durante la tournée asiatica gli ha dato spazio. La Juve è rientrata ieri in sede e dopo un paio di giorni di riposo domani riprenderà gli allenamenti. In queste ore si decide i futuro del Pipita. La Roma ha già ottenuto il via libera dalla Juve a trattare con Higuain. L’incontro al quale sta lavorando Petrachi potrebbe sbloccare defi nitivamente la situazione che si trascina da un mese. Da Trigoria fi ltra la speranza di poter presentare in pompa magna il Pipita nell’amichevole fi ssata per l’11 agosto contro il Real Madrid.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

1
Higuain, parte il conto alla rovescia: la Roma in pressing
2
Pagina 2