Milan, Kessie dice no al Wolverhampton

Gli inglesi sembravano sul punto di chiudere, poi la cessione dell'ivoriano è saltata: l'arrivo in rossonero di Correa resta in standby
Milan, Kessie dice no al Wolverhampton© LAPRESSE
TagsMilanwolverhamptonkessie

MILANO - Un’altra fumata nera. Importante, sicuramente negativa sul fronte delle cessioni. Ieri si è chiuso (in entrata) il mercato della Premier League ma Kessie è rimasto al Milan. Il Wolverhampton non ha affondato il colpo. L’offerta alla società rossonera è stata debole, poco incisiva (25 milioni di euro più 3 di bonus) e anche la proposta all’ivoriano non è stata soddisfacente: 2,6-2,7 milioni di ingaggio a fronte di quello attuale che si attesta sui 2 milioni. Kessie puntava al raddoppio (4 netti a stagione) e, di conseguenza, ha declinato l’invito. Quindi il Milan (che valuta Kessie 35-40 milioni) ha dovuto incassare un altro “kappaò” sul mercato in uscita. Che tarda a dare i frutti sperati e, di conseguenza, blocca quello in entrata concentrato sull’assalto all’attaccante argentino Angel Correa.

Milan, Leao è già in campo. Rabona di Calhanoglu
Guarda la gallery
Milan, Leao è già in campo. Rabona di Calhanoglu

Un passo in avanti è stato fatto nella trattativa per l'argentino che ha pubblicamente manifestato all’Atletico Madrid la volontà di congedarsi per accasarsi con il Milan. Ma, ovviamente, l’ostacolo maggiore è rappresentato dalla differenza sulla valutazione dell’argentino: ci sono ancora 10 milioni fra l’offerta del Milan e la richiesta del club spagnolo.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SULL'EDIZIONE ODIERNA DEL CORRIERE DELLO SPORT

Milan, la gioia di Leo Duarte
Guarda il video
Milan, la gioia di Leo Duarte

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti