Icardi va alla guerra con l'Inter!
© Inter via Getty Images
Calciomercato
0

Icardi va alla guerra con l'Inter!

L'attaccante argentino dice no a qualunque offerta, viene reintregrato negli allenamenti tattici e alza il tiro, adombrando una battaglia legale. Il Napoli spera ancora di convincerlo

MILANO - C’è una luce, in fondo al tunnel: è una fiammella tenue, è in balìa d’un sospiro, resta lì, illumina un sentiero, che però può sprofondare nel buio. Si, no e semmai anche ni: ma in quel vorticoso caos calmo, Mauro Icardi se ne sta completamente abbandonato, lascia che il vento gli sgualcisca i capelli e che il Napoli e l’Inter restino a scrutare l’orizzonte. (...) Decide Icardi, per sé e anche per Llorente, a cui De Laurentiis tra oggi e domani striungerà la mano: l’Inter osserva, il Napoli aspetta, tenendosi l’ultima chanche, e il mercato resta un tormento esistenziale. E’ una «guerra», sino all’ultimo sospiro.

Icardi alla battaglia legale con l'Inter

Però qualcosa è mutata, perché Maurito, a differenza di quanto successo dall’inizio del ritiro, ieri ha svolto l’intera seduta, partitella compresa. E la lettera che era stata inviata all’Inter a metà agosto (con richiesta d’utilizzo pure nei test in famiglia) ha ottenuto almeno un risultato. Però non cambia il futuro dell’argentino, invitato dal presidente Zhang a trovarsi un’altra sistemazione: ma Icardi non indietreggia, «ignora» il Napoli e la Juve e preferisce restare, con l’Inter che continuerà a farlo allenare in modo da evitare «sfide» al Collegio Arbitrale (nel breve periodo) e alla Fifa (a fine stagione).

Icardi sarà inserito nella lista per campionato e Coppa Italia

Icardi farà parte della «lista» per campionato e Coppa Italia, ma sarà escluso da quella per la Champions. Da ieri inoltre il suo utilizzo durante gli allenamenti diventerà completo o quasi. Nel senso che di volta in volta sarà Conte, a seconda delle esigenze tecnico-tattiche, a decidere se fargli svolgere un certo tipo di esercitazioni e di partitelle. Ieri è successo, magari oggi o domani no. Anche perché a Cagliari non sarà convocato.

Icardi giocherà il 10% delle partite dell'Inter

Per non perderlo a zero un anno prima della fine del suo contratto, l’Inter gli farà giocare (soprattutto in Coppa Italia e a fine campionato) quel 10% di gare che eviterà lo svincolo la prossima estate grazie al regolamento Fifa. Basterà per una convivenza pacifica? Dipenderà da quello che chiederà al Collegio Arbitrale il calciatore: il reintegro in gruppo (sull’onda della lettera di qualche giorno fa) o la risoluzione contrattuale (andrebbe contro il suo essere interista sempre sbandierato). Di certo Icardi si aspetta di essere trattato come tutti i suoi compagni. Anzi, come la Juventus tratta Dybala. Difficile. Però si vede la luce in fondo al tunnel: magari sarà un abbaglio...

[[smiling:77610]]

Tutti i dettagli sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Gioca gratis con Mister Calcio Cup - 11 in campo, il fantasy game di calcio del Corriere dello Sport-Stadio. Fai la tua formazione e vinci i fantastici premi in palio. Iscriviti ora! Gioca!
Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina