Spalletti e il Milan, c'è il nodo buonuscita

Il tecnico cerca la rescissione con l'Inter e chiede un anno di contratto pagato. Troppo per Zhang che sarebbe disposto a dare massimo 1,5 milioni. Spunta il nome di Pioli come prima alternativa

© ANSA

Si complica per il Milan la pista che porta a Luciano Spalletti. La situazione al momento risulta bloccata. Il nodo è il resto dello stipendio che il tecnico di Certaldo pretente dall'Inter. Il club nerazzurro sarebbe disposto a dare massimo 1,5 milioni per l'ok allo Spalletti rossonero. La posizione dell’allenatore è completamente diversa, nel senso che chiede almeno il contratto che resta fino a giugno (circa 7 milioni lordi) per aprire al Milan che lo corteggia da giorni. Quella di Zhang è anche una questione di principio dovuta al fatto che dopo i numerosi prestiti con diritto di riscatto (Nainggolan, Perisic e Icardi), si ritiene che non sia giusto appensantire il bilancio con ulteriori esborsi. Intanto spunta il nome di Pioli come prima (e unica) alternativa a Spalletti. Potrebbe esserci un incontro già domani.

Commenti