Cellino: "Tonali? Quando ha sentito il Milan non ha capito più nulla..."

Il presidente del Brescia: "A gennaio ho rifiutato una grande offerta dal Barcellona. L'Inter? Ero abituato a trattare con Moratti..."
Cellino: "Tonali? Quando ha sentito il Milan non ha capito più nulla..."© Getty Images

MILANO - "Tonali era molto richiesto sul mercato, a gennaio avevamo già rifiutato un'offerta dal Barcellona. Il ragazzo, una volta che ha sentito Milan, non ha capito più nulla. Tempi lunghi con l'Inter? Io ero abituato a trattare con l'Inter di Moratti. Oggi pur essendoci Marotta e Ausilio, non vedo più l'anima dell'Inter di un tempo, quella passione che da bambino mi aveva fatto innamorare del club nerazzurro". Lo ha detto questa sera il presidente del Brescia Massimo Cellino durante la trasmissione QSVS in onda su Telelombardia e Top Calcio 24. "So che Conte ha pensato molto a Tonali - ha aggiunto il patron del Brescia - e anche io ero convinto che andasse all'Inter, ma il ragazzo a un certo punto non ha voluto più sentire nulla ed è andato al Milan. Tonali ha fatto una scelta importante, il Milan lo compra non per rivenderlo, ma per rifondare. Questa è la politica di Maldini, una politica coraggiosa". "Le cifre uscite - ha concluso Cellino - sono quelle corrette. A gennaio abbiamo ricevuto un'offerta di 65 milioni di euro dal Barcellona, non più tardi di dieci giorni fa abbiamo ricevuto un'offerta di 10 milioni più alta di quella del Milan dal Manchester United, ma il ragazzo era determinato ad andare in rossonero. Balotelli? E' stata una scelta sbagliata e ci è costata la retrocessione, ma mi assumo tutte le colpe".

Nasce il nuovo Milan di Pioli
Guarda il video
Nasce il nuovo Milan di Pioli

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti