Bologna-Hickey, ci siamo: in arrivo il fatidico "sì"

Dopo l'inserimento del Bayern e i ripensamenti, suoi e dell'Heart, per il classe 2002 sembra la volta buona

© Getty Images

BOLOGNA - Due domande al Bologna. La prima: Ann Budge, presidentessa dell’Heart of Midlothian, ha accolto la vostra offerta per Aaron Hickey? Sembra di sì, la risposta. Poi la seconda: e Hickey ha deciso di scegliere il Bologna per il proprio domani? Sembra di , la nuova risposta. Insomma, ci siamo, forse è davvero la volta buona. Anche i quotidiani on line scozzesi scrivono che ormai l’operazione tra gli Hearts e il Bologna per il giovane esterno, classe 2002, è a un passo dalla chiusura, e poi in fondo sono le stesse notizie che dalla Scozia rimbalzano anche a Casteldebole, ma dopo quello che è successo nelle ultime due settimane gli stessi capi rossoblù preferiscono andarci con i piedi di piombo e fino a quando non saranno messe le firme sul contratto non vogliono cantare vittoria. E lo stesso atteggiamento carico di cautela lo sta tenendo Giovanni Branchini che lavora su questo affare da più di un mese e che ha dovuto attraversare i ripensamenti da parte prima di Hickey e successivamente della presidentessa degli Hearts.

Poli: "Per l’Europa ci vuole tempo"
Guarda il video
Poli: "Per l’Europa ci vuole tempo"

Tutto da rifare

Sì, perché quando il Bologna era entrato nell’ordine di idee di avere in mano il ragazzo dopo che con il club scozzese aveva trovato una bozza di intesa ecco che Hickey si è fatto abbagliare dalle sirene del Bayern. Che gli ha fatto visitare il suo centro sportivo (come d’altra parte si era comportato in precedenza il governo rossoblù) e poi gli ha proposto un lungo contratto, è vero, ma che per il primo anno lo avrebbe impiegato [...]

Il calendario Serie A 2020-21 di tutte le squadre
Guarda la gallery
Il calendario Serie A 2020-21 di tutte le squadre

Da non perdere





Commenti