Mariano Diaz, il Real lo offre al West Ham

Prende forma una soluzione in Premier League per il centravanti, utilizzato solo 99 minuti da Zidane nella Liga e in gol sabato scorso contro il Villarreal

© Getty Images
Stefano Chioffi

Prima è stato fermato da una tonsillite, poi il presidente Perez gli ha spiegato che sta pensando di cederlo a gennaio: Mariano Diaz ha capito che potrebbe separarsi presto dal Real Madrid, in estate i “blancos” lo avevano già offerto alla Roma e al Milan. Il centravanti domenicano, con passaporto spagnolo, 27 anni, 11 gol in 42 partite con il Real, ha un contratto fino al 2023 e un ingaggio da quattro milioni e mezzo a stagione: un lusso che non può più permettersi, in tempi di Covid, neppure un club ricco come quello di Perez. E così, con largo anticipo, si sta lavorando per trovargli una soluzione. Finora, nella Liga, è stato utilizzato da Zidane solo per 99 minuti, ma sabato scorso ha segnato al Villarreal di Emery (1-1). L’idea nuova è il West Ham e la formula è quella di un prestito con diritto di riscatto. Mariano Diaz, cresciuto nell’Espanyol e arrivato al Real nel 2012, è attratto dalla Premier League. E non sarebbe la sua prima esperienza lontano dalla Spagna, considerando che nel 2017-18 aveva giocato con ottimi risultati nell’Olympique Lione: diciotto gol in trentasette partite di Ligue 1. Il West Ham ha bisogno di un centravanti, primo obiettivo del tecnico scozzese David Moyes in vista del mercato invernale. Mariano Diaz è una soluzione.

Commenti