Koeman "conferma" Messi al Barcellona: "Spero resti qui"

"È il più forte al mondo, sarebbe la pianificazione migliore", le parole del tecnico blaugrana
Koeman "conferma" Messi al Barcellona: "Spero resti qui"© EPA
TagsKoemanMessiBarcellona

BARCELLONA (Spagna) - Alla vigilia della supersfida del Camp Nou tra il Barcellona e la capolista della Liga Atletico Madrid, il tecnico blaugrana Ronald Koeman, distante due punti in classifica, è intervenuto in conferenza stampa: "Non sarà decisiva ma è importante visto che poi mancheranno tre partite. Resta il fatto che per vincere il titolo, bisogna vincerle tutte. Siamo due ottime squadre che stanno lottando con altre due (Real e Siviglia, ndr) per il titolo. Non si possono fare paragoni, ci sono modi diversi per vincere. Di sicuro noi cercheremo di tenere il pallone ed essere concreti. In una stagione ci sono alti e bassi, abbiamo recuperato dei punti per essere in una situazione inimmaginabile qualche mese fa. Bisogna essere mentalmente forti e giocare bene, essere aggressivi in fase di non possesso. Siamo convinti che faremo una bella partita".

Barcellona, Koeman e la squalifica: "C'è qualcosa di personale"

Koeman rischia però di non esserci visto che, in attesa del ricorso, dovrebbe scontare la seconda delle giornate di squalifica che gli sono state inflitte per l'espulsione col Granada. Espulsione che il tecnico non ha ancora mandato giù: "Credo che ci sia qualcosa di personale, perché dire 'che caratteraccio' non è un insulto, non giustifica due giornate di squalifica. C'è qualcosa di più", ha aggiunto Koeman, al quale hanno chiesto anche della pianificazione della prossima stagione e del futuro di Messi: "La cosa migliore è che resti Leo, perché resterebbe il migliore del mondo. Sarebbe la pianificazione migliore".

Mister Calcio Cup europei

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti