Tottenham, Kane detta le condizioni: aumento e clausola rescissoria

L'attaccante degli Spurs dopo la mancata cessione al Manchester City esige un trattamento migliore da parte della società
Tottenham, Kane detta le condizioni: aumento e clausola rescissoria© Getty Images
TagsKaneTottenhamCalciomercato

LONDRA (Inghilterra) - Ha accettato di restare, ok. Ma ora Harry Kane vuole che la valutazione di 150 milioni di euro fatta dal Tottenham sia direttamente proporzionale al suo trattamento e al suo stipendio. L'attaccante degli Spurs non avrebbe affatto gradito l'ostinazione con la quale il presidente Levy si è opposto alla trattativa con il Manchester City, per questo motivo - secondo quanto riportato dal Telegraph - il giocatore avrebbe chiesto l'inserimento di una clausola rescissoria nel suo contratto.

Kane chiede l'aumento

In più, Kane secondo il Dailymail pretende che il suo stipendio salga e sia coerente con la valutazione del suo cartellino: per questo vorrebbe un guadagno da 400mila sterline a settimana (circa 466mila euro, più o meno 1,8 milioni al mese). Questo lo renderebbe il giocatore più pagato della Premier League, visto che gli consentirebbe di superare il centrocampista del Manchester City Kevin De Bruyne (385mila sterline a settimana) e il portiere del Manchester United David de Gea (375mila sterline a settimana).

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti