Dortmund, annuncio a sorpresa: esonerato Rose

Il club giallonero e il tecnico si separano dopo una sola stagione. Watzke, Ceo Borussia: "Non abbiamo sfruttato il nostro potenziale"
Dortmund, annuncio a sorpresa: esonerato Rose© EPA
3 min
Tagsborussia dortmundMarco Rose

DORTMUND (Germania) - Tempi di svolta in Bundesliga. Dopo Wolfsburg, Mönchengladbach, Hoffenheim e Augusta, salta anche la panchina del Borussia DortmundIl club ha annunciato sui propri canali social la separazione consensuale con l'allenatore Marco Rose. "Dopo un'intensa analisi della stagione giovedì, tra Rose, Watzke, Zorc, Kehl e Sammer, il club ha deciso di andare avanti e augura buona fortuna a Marco Rose per la sua prossima avventura", si legge nella nota del club giallonero. Nonostante l'altalenante rendimento, poche settimane fa erano arrivati importanti indizi su una riconferma dello stesso Rose, con cui era già in corso la programmazione per la prossima stagione, iniziata con gli acquisti di Nico Schlotterbeck, Niklas Süle e Karim Adeyemi, più quelli imminenti di Alexander Meyer e di Salih ÖzcanQuesta giornata non è facile per nessuno di noi, perché il rispetto reciproco era e rimane grande. Dopo una stagione insoddisfacente, per vari motivi, abbiamo dovuto renderci conto che non abbiamo sfruttato al massimo le nostre opportunità in molti settori", ha sottolineato Hans-Joachim Watzke, Ceo del club giallonero.

Haaland nella top 10 degli acquisti più cari del City: ecco la classifica
Guarda la gallery
Haaland nella top 10 degli acquisti più cari del City: ecco la classifica

La delusione di Marco Rose

Delusione palpabile per lo stesso Rose che non si aspettava una decisione così drastica del board Dortmund: "Nonostante la stagione difficile, ero convinto di poter seguire lungo la strada intrapresa. Durante il confronto col club ho avuto l'impressione che in tutti i responsabili non ci fosse più la convinzione al 100 per 100 di proseguire assieme. Alla fine, abbiamo deciso quindi di porre fine alla nostra collaborazione", ha affermato con dispiacere l'allenatore classe 1976. Il tecnico era alla guida dei gialloneri da un solo anno, ha chiuso la Bundesliga al secondo posto in campionato dietro al Bayern, con premature eliminazioni nelle coppe: ai gironi in Champions League e allo spareggio in Europa League con i Rangers Glasgow, più l'amaro ko agli ottavi di DFB-Pokal contro il St. Pauli e in Supercoppa contro il Bayern Monaco. Non lavoreranno più per il Dortmund neanche gli assistenti Alexander Zickler e René Mari?, nonché il preparatore atletico Patrick Eibenberger.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti