Vina al Sassuolo è una scelta mirata: ecco i retroscena dell’affare

Il terzino uruguaiano, rientrato alla Roma dal prestito al Bournemouth, ha l'accordo con i neroverdi
Vina al Sassuolo è una scelta mirata: ecco i retroscena dell’affare© Getty Images
1 min
Eleonora Trotta

Matias Vina come sostituto di Georgios Kyriakopoulos, neo giocatore del Monza. Il Sassuolo ha fatto la sua scelta puntando sull’uruguaiano in uscita dalla Roma, per rimpiazzare il greco neo biancorosso (oggi le visite mediche prima della firma sul contratto). Grazie anche ai buoni rapporti tra i due club, l’affare legato al trasferimento del terzino è stato impostato rapidamente sulla base di un prestito con diritto di riscatto. Secondo la Roma, infatti, il Sassuolo è la squadra ideale per Vina, che è fuori dai piani di Mourinho e di nuovo in partenza dopo il rientro dal prestito al Bournemouth.

Addio Vina: la strategia della Roma

Anche in questo caso vale il discorso fatto per Shomurodov al Cagliari: l’obiettivo di Tiago Pinto è quello di trovare una collocazione funzionale che permetta a giugno di rivendere il giocatore riqualificato, come è capitato anche per Justin Kluivert. In una linea a quattro, tra l’altro, Vina giocherebbe in uno schieramento più congeniale alle sue caratteristiche. Lunedì le visite mediche e la firma sul contratto del giocatore con il Sassuolo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti