Juve-Inter, è già sfida sul mercato: da Thuram jr a Zielinski, tutti i nomi

Oggetto del desiderio è Khephren, secondogenito di Lilian e fratello di Marcus. Derby d'Italia anche per Djalò e per il polacco del Napoli
4 min
Pietro Guadagno

MILANO - Non c’è due senza tre. Oppure, un Thuram tira l’altro. Già perché dopo papà Lilian e il primo figlio Marcus, potrebbe sbarcare in Italia anche il terzo componente della dinastia: Khephren, secondogenito e fratello più giovane (22 anni contro 26) dell’attaccante interista. Il suo nome, già da qualche tempo, è segnato sui taccuini dei dirigenti di Inter e Juve. Solo che ora non si può più parlare di giocatore di prospettiva. Il terzo Thuram, infatti, è un centrocampista di profilo internazionale, protagonista nel Nizza capolista in Ligue 1 e oggetto del desiderio di diverse grandi squadre europee, come il Liverpool.

Inter e Juve, sfida di mercato per Khepren Thuram  

Insomma, la sua quotazione potrebbe presto impennarsi, obbligando Inter e Juve ad accelerare i tempi. Evidentemente, si tratta di un’operazione da perfezionare in estate, ma da mettere in piedi già nelle prossime settimane. Il club nerazzurro, volendo, parte in vantaggio, dopo lo sbarco alla Pinetina di Marcus. Finora, la sua avventura interista si sta rivelando un successo. Non solo per i numeri (5 reti e altrettanti assist finora), ma anche per la straordinaria integrazione con il nuovo ambiente, favorita dalla conoscenza della lingua italiana. Logico che il fratello maggiore abbia raccontato e continui a farlo i dettagli del suo ritorno in Italia - in questi giorni sono insieme in nazionale, dopo la chiamata di Khephren - ed è chiaro che i tanti aspetti positivi avranno un’incidenza.

Khepren Thuram, la richiesta del Nizza

La Juventus, però, resta una piazza importante e prestigiosa. Soprattutto dopo una stagione di nuovo ai vertici. Senza contare poi i precedenti di papà Lilian. Vero è che ora sta seguendo il percorso di Marcus all’Inter. Anzi, anche lui ha spinto perché scegliesse i colori nerazzurri. E ora spesso è volentieri lo si vede a San Siro a esultare per i gol del figlio. A Torino, però, Thuram senior ha vinto parecchio e conosce tutto quello che significa giocare per la Signora. Insomma, la bilancia potrà anche pendere dalla parte nerazzurra, ma non in maniera così netta. Tanto più che la vera variabile per quanto riguarda Khephren è il prezzo del cartellino. Perché il centrocampista potrà avere una preferenza per una piazza piuttosto che per un’altra, ma occorre che la sua destinazione desiderata sia in grado di soddisfare le richieste del Nizza. Che, stando all’ultimo fixing, viaggiano rapidamente verso quota 40 milioni di euro. Insomma, la cifra è alta, perfino altissima, ma ci sono tempi e modi per raggiungerla. Poi, se il Liverpool, o un altro club di Premier, dovesse far saltare il banco, allora non ci sarebbe scampo.

Mercato, 'derby d'Italia' anche per Djalò e Zielinski

A ogni modo, la rivalità sul campo tra Inter e Juve si è ormai abbondantemente allargata al mercato. Khephren Thuram, infatti, non è l’unico obiettivo in comune. Ci sono anche Djalò del Lilla e Zielinski del Napoli, entrambi in scadenza di contratto. Significa che conta unicamente convincere i giocatori, senza investire denaro per il cartellino. Sul difensore portoghese, l'interesse nerazzurro è di lungo corso e i contatti vanno avanti in maniera fitta. Sul centrocampista, invece, molto dipenderà da De Laurentiis, ma se c’è qualcuno che lo conosce bene è proprio Giuntoli...


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti