La Fiorentina aspetta Jovic: sarà titolare

Finora sottotono, l’attaccante che tutta la città aspetta deve accelerare l’inserimento in viola
La Fiorentina aspetta Jovic: sarà titolare© FOTO MOSCA
4 min
Ilaria Masini
TagsJovicFiorentina

Luka Jovic in vetrina, con il suo talento e la voglia matta di brillare attraverso i gol. Oggi alle 18 contro la Nazionale del Qatar i tifosi viola avranno gli occhi puntati sul nuovo attaccante che vorrebbe far innamorare Firenze al più presto. Servono le sue giocate per sognare davvero una stagione ad alti livelli e questo pomeriggio è la prima grande occasione per decollare contro un avversario attendibile, perché contro il Galatasaray i minuti a sua disposizione sono stati troppo pochi per giudicarlo davvero. Fino ad ora si sono intravisti soltanto sprazzi del serbo che ha l’ambizione di segnare trenta reti nel nostro campionato e anche per questo dovrà accelerare il processo di crescita. Arriva da anni discontinui e ha bisogno di tempo. Vincenzo Italiano ne è consapevole, non vuole mettergli fretta ed è pronto ad aspettarlo per averlo poi al top da tutti i punti di vista. Per ritrovare quel “giocatore vero” che a Francoforte ha fatto impazzire Madrid e che ora deve riattivarsi con la nuova casacca viola.

Playoff Conference League, la vincente di Twente-Cukaricki affronterà la Fiorentina
Guarda il video
Playoff Conference League, la vincente di Twente-Cukaricki affronterà la Fiorentina

Primo vero test

Nell’amichevole in Austria di questo pomeriggio la voglia di vederlo dal primo minuto è altissima. Contro il Galatasaray è stato in campo solo una venti na di minuti perché l’allenatore in quell’occasione ha schierato Cabral dall’inizio. Oggi però sarà tutto diverso e Jovic, tranne colpi di scena, sarà negli undici. Lui dovrà iniziare a fare sul serio e a mostrare che il minutaggio sulle gambe sta aumentando di pari passo alla condizione fi sica. Ai suoi lati, come attaccanti esterni, saranno schierato con ogni probabilità Ikoné e Saponara. Occhi puntati contro il Qatar pure sugli altri nuovi acquisti ovvero Gollini, Dodo e Mandragora, anche loro probabili titolari di questo pomeriggio.

Cambio Arena

La Fiorentina giocherà alla “SAK Arena Nonntal” di Salisburgo, nuova location rispetto a quella che ha ospitato l’amichevole con il Galatasaray perché i viola non sono rimasti soddisfatti del terreno dell’impianto “Untersberg Arena di Grödig” e hanno deciso di cambiare. La gara si disputerà a porte chiuse.

Cercasi gol

Durante il ritiro di Moena, Jovic ha realizzato 7 gol (4 con il Real Vicenza, 2 contro la Sanvitese, 1 con il Trento) ed è stato il bomber viola ma, al di là di un rigore fallito contro la Triestina, ha dato segnali positivi anche se discontinui. Alti e bassi contro avversari comunque troppo poco attendibili per stabilire lo stato di forma. Adesso in questa seconda fase della preparazione ha la necessità di eff ettuare un altro step per poi fare il salto defi nitivo all’inizio della stagione, prima in vista della Cremonese il 14 agosto e quattro giorni più tardi in Conference League, sempre allo stadio Artemio Franchi.

Jovic: “Mi ispiro a Cristiano Ronaldo”
Guarda il video
Jovic: “Mi ispiro a Cristiano Ronaldo”

Grandi traguardi

Da Salisburgo sono arrivate anche le parole di Sottil che è tornato ad analizzare il test contro il Galatasaray: «Nel secondo tempo è andata molto meglio e si è vista la vera Fiorentina che ha tenuto il pallino del gioco. Riguardo al mio gol sono soddisfatto, Italiano mi sta chiedendo proprio di coprire quella porzione di campo e di attaccare la porta. I nuovi arrivati? Sono entrati subito bene nel gruppo, c'è grande armonia e si vede anche da fuori. Possiamo raggiungere traguardi importanti».

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti