Fiorentina, Barone sul mancato arrivo di Gudmundsson: "Costo troppo alto"

Le parole del dirigente viola sull'operazione sfumata con il Genoa: "Ci sono sempre due parti nella trattativa"

In casa Fiorentina continua a tenere banco il mancato arrivo di Gudmundsson. Il club viola aveva puntato forte sull'attaccante del Genoa, ma alla fine la trattativa si è arenata a poche ore dalla chiusura della sessione invernale di mercato. Prima del match tra Lecce e Fiorentina, Joe Barone ha spiegato nel dettaglio, ai microfoni di Dazn, le dinamiche che hanno portato al mancato trasferimento del calciatore: "Non ci sono state le condizioni, vi spiego". 

"Gudmundsson? Non c'erano le condizioni"

"Abbiamo portato a Firenze due giocatori, come Faraoni e Belotti, con carattere, che sono stati capitani a Verona e a Torino e che vanno a rafforzare il gruppo. Abbiamo lavorato fino a ieri su Gudmundsson che seguivamo da un mese, ma alla fine non ci sono state le condizioni perché vogliamo rispettare certi parametri. Siamo tutti accanto alla squadra, sia Rocco che io. Scegliere di confermare Comuzzo è stata una scelta concordata col Mister Italiano che dimostra quanto lavoriamo con i nostri ragazzi".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Barone sul Genoa: "Valutazioni alte"

Barone ha proseguito su Gudmundsson: "Ci sono sempre due parti nelle trattative. Noi siamo rimasti sulle nostre valutazioni, il Genoa è rimasto su valutazioni che noi abbiamo ritenute alte. Abbiamo alzato due volte l'offerta ma alla fine non ci sono state condizioni favorevoli".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

In casa Fiorentina continua a tenere banco il mancato arrivo di Gudmundsson. Il club viola aveva puntato forte sull'attaccante del Genoa, ma alla fine la trattativa si è arenata a poche ore dalla chiusura della sessione invernale di mercato. Prima del match tra Lecce e Fiorentina, Joe Barone ha spiegato nel dettaglio, ai microfoni di Dazn, le dinamiche che hanno portato al mancato trasferimento del calciatore: "Non ci sono state le condizioni, vi spiego". 

"Gudmundsson? Non c'erano le condizioni"

"Abbiamo portato a Firenze due giocatori, come Faraoni e Belotti, con carattere, che sono stati capitani a Verona e a Torino e che vanno a rafforzare il gruppo. Abbiamo lavorato fino a ieri su Gudmundsson che seguivamo da un mese, ma alla fine non ci sono state le condizioni perché vogliamo rispettare certi parametri. Siamo tutti accanto alla squadra, sia Rocco che io. Scegliere di confermare Comuzzo è stata una scelta concordata col Mister Italiano che dimostra quanto lavoriamo con i nostri ragazzi".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

1
Fiorentina, Barone sul mancato arrivo di Gudmundsson: "Costo troppo alto"
2
Barone sul Genoa: "Valutazioni alte"