Mercato Inter, ecco chi arriverà in caso di addio a Skriniar

Djalò in caldo, ma è più probabile che l’affare si chiuda a fine campionato
Mercato Inter, ecco chi arriverà in caso di addio a Skriniar© LAPRESSE
3 min
Pietro Guadagno
TagscalcioMercatoskriniar

MILANO - L’Inter ha scelto Djalò. È lui, in questo momento, il candidato forte per sostituire Skriniar nel pacchetto arretrato nerazzurro. Più probabilmente a partire dalla prossima stagione. Il Psg, infatti, ancora non si è fatto vivo per tentare di portare lo slovacco a Parigi, ma dovesse fare qualche mossa in viale Liberazione sono pronti ad ascoltare. Ferme restando, però, per un’eventuale fumata bianca, due condizioni fondamentali: l’offerta dovrà almeno avvicinarsi ai 20 milioni di euro e alla Pinetina dovrà arrivare obbligatoriamente un sostituto di Skriniar. Anche in questo caso, naturalmente, la preferenza resta per Djalò. È chiaro, però, che i tempi sarebbero strettissimi per riuscire ad incastrare tutti i tasselli. Insomma, è più facile che il vero assalto al centrale portoghese scatti a febbraio, lasciando a Marotta e Ausilio più tempo per trattare con il Lilla, che è certamente una bottega particolarmente cara. Tuttavia, tenuto conto che il contratto di Djalò è in scadenza nel 2024, i francesi non potranno tirare troppo la corda, altrimenti rischierebbero di vederlo partire senza incassare nemmeno un euro.

Lukaku si riprende l'Inter: sorrisi e grinta in allenamento
Guarda la gallery
Lukaku si riprende l'Inter: sorrisi e grinta in allenamento

Limite 15 milioni

Nei giorni scorsi, il club nerazzurro ha già parlato con l’entourage del centrale portoghese, incassando la totale disponibilità al trasferimento a Milano: città che già conosce essendo transitato per 6 mesi (gennaio-giugno 2019) dal settore giovanile del Milan, per poi entrare nell'affare Leão, come contropartita tecnica. Ora ne ha 22, e ne compirà 23 il prossimo 13 aprile. Nel Lilla si è consolidato come difensore affidabile sia in marcatura sia nella gestione del pallone, facendo esperienza anche in Champions. È nel giro della nazionale lusitana, ma ancora non ha esordito in quella maggiore. Inoltre, nella sua ancora breve carriera ha mostrato un'importante duttilità e di poter giocare in più posizioni in difesa. Insomma, per l’Inter vale l’investimento. A patto, però, che non si vada oltre i 15 milioni di euro. Altrimenti il mirino tornerebbe a spostarsi su Scalvini, che, evidentemente, non è uscito dai radar, ma che è stato messo i stand-by a causa delle richieste dell’Atalanta: non inferiori ai 40 milioni. Darmian, intanto, rinnova fino al 2024 con opzione al 2025.

States

In estate l’Inter potrebbe andare in tournée negli Stati Uniti: è una possibilità, utile anche ad esplorare un mercato in espansione alla ricerca di nuovi sponsor e partner.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti