Vlahovic, le commissioni chieste dall'agente alla Juve sono monstre!

Per perfezionare il trasferimento del gioiello serbo a Torino, Arrivabene deve prima trovare un accordo con Ristic e i suoi uomini: tutte le cifre
Vlahovic, le commissioni chieste dall'agente alla Juve sono monstre!
TagsvlahovicRistic

TORINO - Per perfezionare il trasferimento di Dusan Vlahovic dalla Fiorentina alla Juventus, Arrivabene deve prima completare l'opera anche con Darko Ristic e i suoi uomini. L'agente di riferimento di Vlahovic ancora ieri si trovava a Belgrado nella speranza di poter arrivare a sua volta a Torino il prima possibile. Non era la distanza chilometrica, in ogni caso, l’ostacolo, lo poteva essere semmai quella economica a proposito delle commissioni. Perché se l'intesa era stata trovata già da tempo per un accordo che porterà Vlahovic a firmare un contratto da 6-7 milioni netti a stagione fino al 30 giugno 2026, l'inversione a U che ha portato la Juve ad anticipare di almeno sei mesi l'operazione ha visto anche il prezzo del cartellino ancorarsi attorno a quei 75 milioni pretesi da Commisso.

Vlahovic-Juve: i dettagli dell'affare
Guarda il video
Vlahovic-Juve: i dettagli dell'affare

Juve, Ristic e quei 18 milioni di commissioni

Con il club bianconero intenzionato a limare il più possibile la richiesta di Ristic di altri 18 milioni di commissioni alla firma: un po' di tensione non è mancata, il tempo scorre e un accordo verrà in ogni caso trovato (la fine dell'avventura di Vlahovic a Firenze l'hanno sancita gli eventi, come conclamato dai durissimi striscioni, anche minatori, apparsi allo stadio Franchi), la sensazione è che uno sconto l'agente del serbo dovrà comunque concederlo. 

Non solo Vlahovic: la top 11 degli acquisti più costosi della sessione invernale
Guarda la gallery
Non solo Vlahovic: la top 11 degli acquisti più costosi della sessione invernale

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti