Juve, Milik per Allegri: intesa col Marsiglia, è il vice-Vlahovic e non solo

La lunga ricerca di un rinforzo per il reparto offensivo si è finalmente conclusa a favore dell'ex Napoli passato all'OM preferito così a Depay: due dettagli hanno fatto la differenza
Juve, Milik per Allegri: intesa col Marsiglia, è il vice-Vlahovic e non solo© EPA
4 min
Nicola Balice
TagsjuveMilikCalciomercato

TORINO - Il ballo sulle punte è giunto alla fine. Sarà Arek Milik il centravanti che la Juve metterà a disposizione di Max Allegri per completare l'attacco bianconero. Tra ieri e oggi gli ultimi passaggi per definire un accordo ormai raggiunto da qualche giorno, in attesa soltanto che la Juve decidesse di andare fino in fondo dopo le residue riflessioni sul fronte Memphis Depay. Una giornata trascorsa in contatto continuo con la dirigenza dell'Olympique Marsiglia e con gli agenti di Milik, per limare quei dettagli lasciati in sospeso e che in ogni caso non hanno mai rappresentato un ostacolo. Così il polacco è pronto a sbarcare a Torino, magari già tra oggi e domani.

Milik è sbarcato a Torino: tutto pronto per la Juve
Guarda il video
Milik è sbarcato a Torino: tutto pronto per la Juve

Milik, i dettagli

In bianconero confermerà l'attuale ingaggio di circa 3 milioni netti e che non rientra nei parametri che permettono di usufruire dei vantaggi del Decreto Crescita (aveva lasciato l'Italia solo nel gennaio 2021), in caso di acquisizione a titolo definitivo poi il contratto di Milik dovrebbe avere scadenza 2026: da ieri in Italia anche il suo agente David Pantak che ha raggiunto l'intermediario Fabrizio De Vecchi, contatti fruttuosi nel pomeriggio milanese prima di prendere la via di Torino per concludere l'operazione.

Juve, ecco Milik: il polacco è a Torino
Guarda la gallery
Juve, ecco Milik: il polacco è a Torino

Tutto definito ormai anche con il Marsiglia, già d'accordo dalla scorsa settimana nel delineare un'operazione in prestito per una valutazione complessiva di circa 10 milioni: contatti continui per definire gli ultimi dettagli, salvo sorprese la Juve pagherà fino a 2 milioni per il prestito oneroso (un milione subito e un milione di bonus), il diritto di riscatto è fissato a quota 8 milioni. Attento a come si svilupperà la stagione del polacco anche il Napoli, gli accordi col Marsiglia prevedevano ancora un 20% sulla futura rivendita da girare al club di Aurelio De Laurentiis. Insomma, ormai è questione di ore ancor più che di giorni, poi Milik diventerà un calciatore della Juve: tra oggi e domani potrebbe anche già arrivare a Torino per gli ultimi passaggi di rito come visite mediche, firme, annuncio.

Juve, Milik arriva alla Continassa
Guarda il video
Juve, Milik arriva alla Continassa

Juve, la volta buona

Stava inseguendo un uomo in grado di giocare sia esterno che punta, la Juve. Alla fine metterà a disposizione di Allegri un'ala sinistra (Filip Kostic) e un centravanti, Milik appunto. Anno dopo anno, a partire dal 2016, il polacco d'altronde non era mai uscito dai radar del club bianconero. Questa è stata la volta buona, valutato già a inizio mercato come profilo buono per ricoprire il ruolo di vice-Vlahovic, le parti si erano date appuntamento proprio nella seconda metà di agosto. E questa volta le condizioni si sono rivelate quelle giuste per arrivare a una fumata bianca. Dagli ultimi contatti con Sebastien Ledure per Depay non erano arrivati quei segnali necessari per tornare indietro dal fronte Milik: la richiesta da 10 milioni netti bonus inclusi ha portato l'olandese a considerare l'opzione della Premier e magari di un clamoroso ritorno al Manchester United.

Juve, ecco l'arrivo di Milik a Caselle
Guarda il video
Juve, ecco l'arrivo di Milik a Caselle


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati all'offerta Black Friday

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti