La strategia della Lazio: Provedel in attesa, Falcone la sorpresa

Il portiere della Samp più 2 milioni in cambio di Ivan. Lo Spezia resiste, Lotito ora può virare sul blucerchiato...
La strategia della Lazio: Provedel in attesa, Falcone la sorpresa
4 min
Fabrizio Patania
TagsLazio

ROMA- Consegnato Maximiano a Sarri, Lotito ha preso tempo per la chiusura del portiere che entrerà in concorrenza con il portoghese ex Granada. Una ritirata strategica dettata da due ragioni. La prima: non farsi prendere alla gola e acquistare Provedel (o un altro) a condizioni economiche ragionevoli. La seconda: concedere il tempo necessario al tecnico della Lazio per valutare Maximiano nei prossimi giorni. Oggi comincerà ad allenarsi e Mau potrà valutarne da vicino l’impatto, le qualità, lo spessore. Il tecnico partiva da altre richieste, ma ha dato l’ok per le buone informazioni raccolte su Maximiano e la sensazione che possa, rispetto a Reina e Strakosha, migliorare il ruolo. Vedremo se le impressioni verranno confermate. Domani, se verrà trovato in buone condizioni, verrà impiegato in amichevole. Qualche giorno aiuterà lo staff e Lotito a riflettere.

La variante Falcone

La frenata su Provedel non inganni. Era e resta il nome da abbinare a Maximiano. Gli accordi sono stati raggiunti con il suo agente e c’è da parte dello Spezia l’intenzione di perfezionare un trasferimento complicato. Diverse manovre di disturbo. Andiamo con ordine. Provedel è in scadenza 2023 e non rinnoverà. Ecco perché il ds Pecini ha capito di accontentarlo. Deve, però, trovare un sostituto. La scelta è ricaduta su Wladimiro Falcone, 27 anni, romano cresciuto nell’Ostia Mare e scoperto proprio da Pecini, quando lavorava alla Samp, nel vivaio della Vigor Perconti. Svariati prestiti, nell’ultima stagione si è messo in evidenza, ha giocato una decina di partite, alzando la competizione con Audero. Vuole andare a giocare. Si parlava del Torino, è nel ventaglio di soluzioni del Lecce, è richiesto dallo Spezia e ora ci pensa la Lazio. Il motivo è semplice: per arrivare a Provedel, Lotito dovrebbe prendere Falcone e girarlo al club ligure, aggiungendo un conguaglio di un paio di milioni. L’Empoli conserva il 50% della rivendita di Provedel. Per la società biancoceleste rischia di diventare un affare troppo costoso. Ci sono stati contatti con la Samp. L’avvocato Romei sta gestendo la complessa gestione societaria lasciata da Ferrero. Chiede 3 milioni per il cartellino di Falcone. La Lazio ha due strade: arrivarci attraverso una pedina di scambio oppure acquistandolo e portandolo alla corte di Sarri senza girarlo allo Spezia. Si sta facendo largo questa seconda ipotesi. Vedremo. Falcone è controllato dall’agenzia di Ramadani. Possibile obiezione: il portiere romano, stanco di fare il vice alla Sampdoria, preferirebbe trovare un club di Serie A che gli garantisca un posto da titolare. La Lazio, rispetto allo Spezia e al Lecce, può pagare uno stipendio più alto e offrire la ribalta dell’Europa League. La variante Falcone non è da escludere, ma servirà altro tempo. Deve abbassare le pretese lo Spezia. Tenere Provedel in scadenza è un rischio. Da verificare il destino di Carnesecchi, operato alla spalla, obiettivo della prima ora in casa Lazio. Marco vuole lasciare l’Atalanta, anche in prestito con riscatto.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti