Lazio, da Marcos Antonio a Cancellieri: tutti gli esuberi da piazzare

Quelli che non hanno convinto Sarri e quelli che rientrano: la situazione in casa biancoceleste
Lazio, da Marcos Antonio a Cancellieri: tutti gli esuberi da piazzare
3 min
Marco Ercole

ROMA - Ora c'è bisogno di vendere, è questa una delle priorità principali della Lazio. Sia per arricchire il tesoretto da investire, sia per snellire una rosa che rischia di essere fin troppo abbondante e piena di esuberi. Il duo Lotito-Fabiani sta lavorando su questo, per cercare di trovare sistemazioni a giocatori che non hanno convinto Sarri nella scorsa stagione e altri di rientro dai rispettivi prestiti che non fanno parte del progetto tecnico.

Lazio, la lista degli esuberi

Come Luis Maximiano, che ha bisogno di tornare a giocare con continuità per non disperdere l'investimento fatto la scorsa estate. Ha mercato in Portogallo, Inghilterra e soprattutto in Spagna, da dove è arrivata l'unica vera offerta per un prestito, senza però l'obbligo del riscatto, condizione che invece vorrebbe inserire il club biancoceleste. Lo stesso discorso vale a centrocampo per Marcos Antonio e Basic: il brasiliano è stato sondato dal Flamengo, ma ha ricevuto richieste pure da Bundesliga e Premier League. C'è invece un ritorno in Ligue 1 nel probabile futuro del croato. Resterà in Serie A Matteo Cancellieri, per il quale si sono interessate Sassuolo, Salernitana (ha proposto uno scambio con Bonazzoli) e Monza. Potrebbe andare a fare esperienza in Serie C Romano Floriani Mussolini, visto che tre squadre hanno chiesto informazioni: tra queste il Taranto (in vantaggio sulle altre), che vorrebbe pure Marco Bertini.

Lazio, i rientri dai prestiti

Per quanto riguarda i rientri dai prestiti, Akpa Akpro potrebbe tornare a Empoli (i club stanno trattando per trovare un accordo). Kamenovic rientrerà alla base e sarà ceduto di nuovo: discorsi ben avviati con il Backa Topola, secondo in classifica nell'ultimo campionato serbo. Lombardi, nonostante l'ultima sfortunata stagione, ha molto mercato in Serie C e Furlanetto potrebbe restare al Renate. Per quanto riguarda Raul Moro, l'Oviedo ha proposto un prestito con obbligo di riscatto a 2,3 milioni: la Lazio ci sta pensando

Il caso André Anderson

Merita un discorso a parte André Anderson, diventato un vero e proprio caso in Brasile. Il suo prestito al San Paolo si esaurirà tecnicamente tra pochi giorni, ma il centrocampista ha portato in tribunale il club, lamentando la mancanza di supporto economico durante il suo iter chirurgico per l'infortunio subìto nel corso della stagione, con l'aggravante di non aver avuto la possibilità di eseguire la riabilitazione nel centro sportivo ed essere stato costretto a pensarci autonomamente. Per questo motivo il giocatore ha chiesto di essere reintegrato in organico per effettuare le cure mediche adeguate, chiedendo di conseguenza una proroga fino al 2024 del suo contratto, il rimborso delle spese mediche sostenute fino a oggi e il pagamento dei diritti d'immagine dell'ultima stagione (ancora non pagati).


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti