Lazio, cambio di strategia: occhi su Mario Rui, Pellegrini vuole tornare

I biancocelesti frenano per Hudson-Odoi: si riaccende la pista Karlsson. Seguito da vicino il rinnovo dell’esterno del Napoli
Lazio, cambio di strategia: occhi su Mario Rui, Pellegrini vuole tornare
4 min
Daniele Rindone

INVIATO AD AURONZO - Un giorno sì, un giorno no. Acquisti in arrivo, arrivi bloccati. È mistero anche sulle sorti di mercato di Hudson-Odoi del Chelsea, la Lazio ha frenato l’assalto. I dubbi legati alle condizioni fisiche del giocatore, al quadro clinico che compone la sua carriera, hanno spinto la società a frenare e a far riflettere Sarri. Anche il fatto che si sia mosso in prestito senza mai consacrarsi. Era una richiesta di Mau, considerava Hudson-Odoi alternativo a Berardi. L’operazione era stata agevolata dal cambio di status che riguarda gli inglesi, non sono più considerati extracomunitari. Un assist per la Lazio, avrebbe potuto acquistare Hudson-Odoi e lasciare libero uno slot. Ma l’operazione è stata bloccata. L’alternativa all’inglese, se verrà confermato lo stop all’acquisto, può essere lo svedese Karlsson dell’AZ Alkmaar, valutato tra 15 e 20 milioni. È stato proposto Gustav Tang Isaksen, danese del Midtjylland. Entrambi hanno sfidato la Lazio in Coppa nell’ultima stagione. Sono giovani. In questo mercato-bailamme, in cui cambia tutto nel giro di poche ore, è difficile individuare gli obiettivi e capire se la Lazio li porterà a compimento.

Pellegrini e Mario Rui, la situazione

Lotito aveva indicato come priorità la sostituzione di Sergej rinviando gli altri arrivi. Servono sempre un regista e un terzino sinistro. Sarri continua a chiedere Luca Pellegrini perché l’ha allenato e l’ha indottrinato. Pellegrini è corteggiato dal Nizza, è stato sondato dal Milan a caccia di un terzino in più. La Juve ha aperto al prestito e sarebbe disposta a coprire metà ingaggio del giocatore (3 milioni totali). Lotito aveva interrotto i contatti con i bianconeri a giugno, non li ha mai riaperti. Non è convinto del suo ritorno. Pellegrini ieri ha postato questo messaggio: «Il tempo è galantuomo». S’aspettava che Lotito lo chiamasse e chiudesse? È stata rilanciata la candidatura di Mario Rui. È in scadenza nel 2025 con il Napoli, a breve il suo manager Giuffredi incontrerà De Laurentiis per parlare del rinnovo di un anno. Non è da escludere che Lotito tenti l’assalto. Giuffredi è stato nel ritiro di Auronzo domenica scorsa e ha trattato il rinnovo di Zaccagni con Lotito. Si è parlato anche di Mario Rui. Sarri vuole Pellegrini perché l’ha allenato, conosce bene anche Mario Rui.

Luis Alberto e il rinnovo con la Lazio

Si attende sempre la firma di Luis Alberto sul rinnovo fino al 2027 con opzione 2028 a 4 milioni a stagione. Il caso è rientrato mercoledì, ma non c’è ancora notizia della chiusura dell’operazione. Lotito, dopo lo sfogo del Mago, aveva fatto spedire il contratto agli agenti risolvendo anche un presunto problema legato alle commissioni. Il contratto è nelle mani della You First da mercoledì, fino a ieri non era stato inviato via mail. È allo studio. La Lazio ritiene che si tratti di una formalità. Lo stesso Luis mercoledì s’era reso autore di una prestazione brillante nell’ultima amichevole contro l’NK Bravo. Aveva servito un assist d’oro a Immobile per il gol del 2-0. Luis e la Lazio faranno rientro a Roma oggi, si ritroveranno lunedì a Formello. Nel weekend potrebbe chiudersi anche questo caso. In standby resta il rinnovo di Zaccagni. La richiesta è di 3 milioni, l’offerta è 2,5 milioni. Il prossimo vertice potrebbe portare all’accordo. Dopo Zaccagni toccherà a Felipe Anderson, è in scadenza nel 2024. E non è detto che resti nonostante il legame con la Lazio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti