Bonucci e la Lazio più vicini: Lotito deve convincere Sarri

Il presidente spinge per l’arrivo del difensore della Juve: porterebbe esperienza e carattere. Per Leonardo i biancocelesti sono la prima scelta
4 min
Carlo Roscito
ROMA - Nuovi contatti, nuove speranze. Leonardo Bonucci aspetta ancora la Lazio: da settimane ha messo in stand-by l'Union Berlino incrociando le dita per un affondo da parte di Lotito. Proprio il presidente è il suo principale estimatore a Formello, l'unico in grado di convincere Sarri per il suo innesto nelle ore che precedono il gong della sessione estiva. Il mercato volge al termine, il centrale della Juventus può essere il colpo last-minute, l'ultimo sforzo estivo per consegnare al tecnico biancoceleste un gruppo più forte ed esperto, non solo più giovane e talentuoso. Con gli altri acquisti è stata abbassata l'età media della squadra, con Bonucci però si alzerebbe il grado di carattere e maturità. È il pensiero fisso di Lotito, allettato dall'idea di aggiungere il difensore classe 1987. 

Lazio, l'attesa di Bonucci

Saluterà la Juventus dopo 12 stagioni complessive (prima e dopo l'annata vissuta al Milan), il club bianconero è disposto a riconoscergli una buonuscita per liberarlo dodici mesi prima della scadenza contrattuale (fissata al 30 giugno 2024). La Juve pagherebbe anche una parte del suo ingaggio, è un'operazione fattibile e che la Lazio ha tenuto in piedi, non chiudendo mai definitivamente la porta al suo ingresso. Le titubanze di Sarri sono legate più che altro agli equilibri trovati in difesa, dove Casale e Romagnoli formano la coppia titolare, con Patric e Gila alternative alle loro spalle. Bonucci è finito fuori rosa a Torino, si è allenato a parte per tutta l'estate, tra una seduta e l'altra ha temporeggiato non dando una risposta all'Union Berlino. 

Lazio, i contatti vanno avanti

I colloqui tra la Lazio e il suo manager Lucci sono ripartiti ieri, è una pista che va tenuta sotto osservazione fino all'ultimo secondo. Lotito tiene pronto un contratto di un anno, comprenderebbe l'opzione per una seconda stagione in caso di nuova qualificazione in Champions League della Lazio. I costi, in questo modo, sarebbero ancora più sostenibili. Mancano due giorni alla fine del mercato e Bonucci non ha perso le speranze di sposare la Lazio, da sempre in cima alla lista delle sue preferenze. Si riavvicinerebbe alla sua Viterbo, troverebbe un'altra squadra di livello in Serie A, in cuor suo pensa di poter essere ancora protagonista, di giocarsi ancora qualche chance di convocazione in Nazionale nonostante l'addio dell'ex ct Mancini. 

Su Bonucci c'è anche il Genoa

Sono aumentate le voci di un interesse del Genoa, anche della possibilità di un inserimento della Roma. Formello rimane la soluzione auspicata dal difensore, quella da tenere maggiormente in considerazione. È stato ipotizzato il suo innesto in caso di eventuale partenza di Patric, direzione Real Betis (che ha ceduto l'ex Luiz Felipe all'Al-Ittihad). Dal suo team non sono arrivate conferme su un'eventuale uscita dello spagnolo, consideratissimo da Sarri, che l'ha schierato titolare nel debutto al Via del Mare. Bonucci attende con fiducia la Lazio e che Lotito riesca a convincere Sarri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti