Fabian Ruiz al Psg: tutte le cifre dell’affare. A Napoli arriva Navas

Il grande intrigo che ha condizionato a lungo il mercato azzurro trova una soluzione: c’è anche 1 milione di bonus
Fabian Ruiz al Psg: tutte le cifre dell’affare. A Napoli arriva Navas
3 min
Antonio Giordano
TagsFabianRuizNavas

NAPOLI - Ci sono 25 milioni (più uno di bonus) pronti: prenderli o lasciarli. E sapendo che tra un anno, anzi meno, Fabian Ruiz se ne andrebbe da insalutato ospite a parametro zero, il Napoli non ci penserà neanche un secondo di troppo. Ci sono anche cinque milioni netti, per un quinquennale che Fabian Ruiz deve semplicemente firmare: dentro, c’è un affare per chiunque, anche per lui, che però sente il richiamo del Real Madrid e un po’ rimane disorientato dinnanzi alla prospettiva di potersi regalare tra 327 giorni, il sogno di qualsiasi spagnolo. C’è tempo, ma neanche tanto, per riflettere e in queste ore che separano tutto (o tanto) dal nulla, ci sono poi le tesi e le antitesi, i ruoli e le posizioni, le dinamiche più perverse con le quali si entra in conflitto a dieci mesi dalla scadenza contrattuale: Fabian Ruiz (26) se ne sta a riflettere, il bianco gli dona e snellisce il suo calcio danzato, però questa è un’occasione d’oro che non può essere accantonata, per evitare pure di scatenare un incidente diplomatico dagli effetti più dolorosi. E poi, a fianco, c’è dell’altro: perché quando Psg e Napoli hanno cominciato a chiacchierare, si sono allungati sin davanti l’uscio del «Maradona», eventualmente destinato a Keylor Navas (35), costaricano da piedi buoni, un monumento vivente (tre Champions League che dominano il salotto buono di casa) sistemato in panchina, alle spalle di Donnarumma, a guardare il calcio dal buco della serratura. Contratto principesco, ovviamente, ma che verrebbe riconosciuto al 75% dal Psg.

La formazione del nuovo Napoli con Szoboszlai, Raspadori e Keylor Navas
Guarda la gallery
La formazione del nuovo Napoli con Szoboszlai, Raspadori e Keylor Navas

Napoli, si fa

Un indizio sa quasi di prova, stavolta, e Fabian Ruiz sta «crollando» (e si fa per dire), abbandonando la personalissima missione di approdare al Real: in fin dei conti, c’è chi se la passa peggio, e piuttosto che litigare con il Napoli e con Adl, e di ritrovarsi a rischio tribuna, può andarsela a spassare con Messi, Mbappé e Neymar. Ops! Fabian Ruiz è il crocevia del mercato del Napoli, può indirizzarlo lui, perché con quei venticinque milioni (più uno) poi verrebbe accelerato il piano-Raspadori ma soprattutto si chiuderebbe il vento e si eliminerebbero gli spifferi: Keylor Navas è il portiere che maggiormente piace a Spalletti, è l’uomo con il quale avviare la costruzione dal basso, è l’esperienza per affrontare campionato e Champions e provare a recuperare quanto più in fretta possibile le certezze che servono ad una squadra completamente rifatta e che avrebbe bisogno d’un tempo per apprendere nozioni. Ma qui il cronometro corre come un matto e il Napoli, che è in ritardo, deve anche cercare una squadra per Meret, ormai fuori dal progetto e privo di qualsiasi interesse per un eventuale rinnovo: anche lui a giugno 2023 sarà un uomo libero ed eventualmente farebbe come gli pare, dopo aver fatto quattro stagioni in panchina una quinta non gli cambierebbe la vita. Semmai, la modifica al Napoli, che comunque vuole un altro secondo, e sarebbe Sirigu. Ma le chiavi del mercato ce le ha Fabian Ruiz.

Napoli-Espanyol 0-0: gli highlights dell’amichevole
Guarda il video
Napoli-Espanyol 0-0: gli highlights dell’amichevole


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti