Corriere dello Sport

Coppa Italia

Vedi Tutte
Coppa Italia

Coppa Italia Carpi, Castori: «Usciamo a testa alta»

Coppa Italia Carpi, Castori: «Usciamo a testa alta»
© LaPresse

Il tecnico: «Noi abbiamo fatto una buona gara affrontando una squadra forte, stasera il Milan era molto concentrato era difficile sorprenderli»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 13 gennaio 2016 23:48

MILANO - "Noi abbiamo fatto una buona gara affrontando una squadra forte, stasera il Milan era molto concentrato era difficile sorprenderli, sono partiti forte, sul primo gol c'è un errore nostro che abbiamo commesso, abbiamo preso il secondo gol un po' sbilanciati in contropiede". Lo dice Fabrizio Castori, tecnico del Carpi, dopo la sconfitta ai quarti di finale contro il Milan per 2-1. Nonostante l'eliminazione esprime la soddisfazione per il traguardo raggiunto (era la prima volta che il Carpi arrivava a giocare i quarti di Coppa Italia) e per la prestazione della sua squadra: "Noi siamo stati bravi a rimanere in partita, nel secondo tempo abbiamo accorciato le distanze con un'azione in contropiede di Lasagna e Mancosu e siamo stati bravi a tenere viva la partita fino alla fine. Abbiamo perso con dignità - dice il tecnico a Rai Sport 1 - abbiamo giocato con onore, abbiamo affrontato una squadra molto forte, quindi siamo sereni perchè abbiamo fatto il nostro dovere. Per noi è già motivo di orgoglio essere arrivati ai quarti di finale, non era mai successo, oltretutto giocare a San Siro per noi è la prima volta, lo abbiamo fatto in maniera molto dignitosa e molto onorevole, quindi ne usciamo a testa alta. Sappiamo che dobbiamo soffrire per guadagnarci la salvezza in campionato, ma la crescita che ci è stata fino a questo momento ci lascia comunque fiduciosi". 

SU BORRIELLO - "Borriello è un giocatore forte, importante, ma ha delle caratteristiche diverse da quelle che possono servire a noi. Per una squadra come noi abituata a giocare di rimessa e in contropiede sarebbe sacrificato tutto qui". 

Articoli correlati

Commenti