Corriere dello Sport

Coppa Italia

Vedi Tutte
Coppa Italia

Coppa Italia, Gregucci non molla: «Non è mica finita...»

Coppa Italia, Gregucci non molla: «Non è mica finita...»
© ANSA

Il tecnico: «L'obiettivo era rappresentare il calcio minore, la Lega Pro, credo che tutto il movimento abbia tifato per noi»

Sullo stesso argomento

 

martedì 26 gennaio 2016 23:03

TORINO - "Prima di tutto fa piacere che una città sia venuta in massa a vederci: i tantissimi tifosi hanno stupito anche me. Abbiamo provato a rappresentarli al meglio sotto il profilo sportivo ma anche degli atteggiamenti. Ringrazio tutti, in primis i ragazzi e il mio staff". L'ha detto Gregucci, tecnico dell'Alessandria, che ha tenuto testa al Milan nella semifinale d'andata di Coppa Italia. "C'è ancora speranza - dice a Rai Sport - teniamo in bilico la qualificazione. Certo, dovremo fare un'altra gara a Milano. Quello che mi interessa è la passione. Perché l'obiettivo era rappresentare il calcio minore, la Lega Pro, credo che tutto il movimento abbia tifato per noi. Abbiamo provato a mettere in campo sacrificio e spirito di squadra. Tecnicamente e tatticamente non potevamo competere, ma potevamo mettere qualcosa in più sotto il profilo del sacrificio, della compattezza, del senso della squadra. E l'abbiamo fatto".

PURA EMOZIONE - "Nella ripresa potevamo anche pareggiare, però spero di aver regalato qualche pura emozione che nel calcio non fa mai male. In semifinale non ci siamo arrivare a caso. Facciamo tornare a casa i tifosi contenti. C'è una speranza minima, però dobbiamo giocare. Non è finita".      

Articoli correlati

Commenti