Corriere dello Sport

Coppa Italia

Vedi Tutte
Coppa Italia

Milan, Gattuso: «Vittoria fondamentale ma i problemi restano»

Milan, Gattuso: «Vittoria fondamentale ma i problemi restano»
© Getty Images

Il tecnico rossonero: «E' bello vincere il derby ma dobbiamo ancora migliorare». Cutrone: «Segnare così è un sogno che si realizza»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 28 dicembre 2017 00:01

ROMA - «Abbiamo vinto una partita che valeva come una finale Mondiale? Forse ho esagerato ma volevo dare un senso a quello che pensavo veramente, questa era una partita fondamentale per noi e voglio fare i complimenti ai miei ragazzi per averla portata a casa». Rino Gattuso è soddisfatto dopo la vittoria nel derby che permette al suo Milan di raggiungere la semifinale di Coppa Italia. «Io ho vinto da calciatore mentre da allenatore sono ancora giovane e ne devo fare di strada. Sapevo a cosa andavo incontro accettando la panchina rossonera - ha proseguito Rino a Rai Sport -. Con il senso d'appartenenza e con la voglia di vincere possiamo far bene come stasera. Cosa cambia dopo stasera? Una vittoria non ci fa uscire da questo momento ma di sicuro ci regala un po' di fiducia e tranquillità. Io come allenatore ne devo ancora fare tanta di strada ma ho nel dna la voglia di vincere. E' stata una partita fondamentale ed è stato bello vincerla ma adesso dobbiamo fare punti anche in campionato che per noi è decisivo risalire in classifica», ha concluso Gattuso.

DONNARUMMA IN LACRIME - Non poteva immaginare miglior debutto con il Milan Antonio Donnarumma, fra i protagonisti del derby di Coppa Italia vinto ai supplementari dai rossoneri, che si sono qualificati alla semifinale del torneo. Il portiere, promosso titolare per gli infortuni del fratello Gianluigi e della riserva Marco Storari, ha concluso la partita contro l'Inter trattenendo a stento lacrime gioia, dopo aver tenuto la porta inviolata e salvato il risultato in almeno due occasioni. Subito circondato dai compagni di squadra, Antonio Donnarumma si è goduto poi l'abbraccio del fratello minore, apparso claudicante per il problema all'inguine.

CUTRONE: «UN SOGNO CHE SI REALIZZA» - «Ieri ero in Primavera, giocavo i derby ed esultavo così, ma farlo a San Siro è qualcosa di incredibile». Patrick Cutrone fatica a contenere la gioia dopo aver regalato al Milan la semifinale di coppa Italia con un gol all'Inter nei tempi supplementari dei quarti di finale. «Questa vittoria ci voleva per il morale, il derby non è una partita normale - ha detto l'attaccante alla Rai -. Il derby non si può descrivere come una partita normale, ci godiamo il passaggio dl turno e da domani pensiamo alla Fiorentina. Amo il Milan voglio restare, i miei movimenti dettati dalla cattiveria, dalla fame, dalla voglia di fare gol. Questa rete è dedicata alla mia famiglia, che mi sostiene sempre».

Articoli correlati

Commenti