Coppa Italia, Sassuolo-Catania 2-1: Locatelli regala la qualificazione agli ottavi

Neroverdi avanti con Matri, poi pari di Brodic. Ora per De Zerbi c'è il Napoli
Coppa Italia, Sassuolo-Catania 2-1: Locatelli regala la qualificazione agli ottavi© LAPRESSE
Tagscoppa italiaSassuolocatania

REGGIO EMILIA - Il Sassuolo, non senza fatica, supera 2-1 il Catania e si regala gli ottavi di finale contro il Napoli grazie alle reti di Matri e Locatelli. Ampio turnover per entrambe le squadre. Oltre a quello annunciato da De Zerbi, anche Sottil lascia a riposo alcuni dei suoi big: Lodi, Biagianti, Marotta e Scaglia, infatti, restano in panchina. Gli ospiti si rendono pericolosi con Silvestri che, sugli sviluppi di un calcio piazzato, non trova il pallone a pochi passi da Pegolo. Il Catania pressa molto alto, ma in vantaggio ci va il Sassuolo: Matri, al 14', sblocca il risultato sfruttando una disattenzione dello stesso Silvestri in fase di disimpegno: il numero 10 neroverde gli soffia il pallone e si invola in area, dove fredda Plissari con un preciso piattone destro che vale l'1-0. Poco dopo Baraye, con un preciso tiro da fuori, centra il palo alla destra di Pegolo. Al 20' Curiale reclama un rigore dopo il contatto con Lemos e Peluso, ma l'arbitro lascia correre. La partita si mantiene divertente, i ribaltamenti di fronte sono continui, e su uno di questi Matri sfiora il raddoppio: ottima risposta di Pisseri sul diagonale con la palla che scheggia il palo. I rossazzurri giocano senza timore reveranziale, fino a trovare il gol del pari. Siamo al 41' quando Brodic, da centro area, scocca un destro a giro che non lascia scampo a Pegolo, 1-1 Catania.

SASSUOLO-CATANIA 2-1: NUMERI E STATISTICHE

LA RIPRESA - Il secondo tempo comincia sulla falsariga del primo, con la differenza di categoria praticamente inesistente. Il Sassuolo non riesce a rendersi pericoloso, il Catania aspetta e riparte. Sono proprio gli etnei, al 60', a sfiorare il vantaggio: ancora Brodic protagonista, ma la sua conclusione si infrange sul palo. De Zerbi a questo punto lancia nella mischia Lirola e Di Francesco, tra i rossazzurri dentro Biagianti. Trotta ci prova con un tiro a giro dal limite, ma senza fortuna. Il Sassuolo si riporta avanti all'80', quando la difesa etnea si fa soprendere da un lancio dai 40 metri. Palla a Matri che, a tu per tu con il portiere, si fa respingere la conclusione: la palla arriva a Locatelli che insacca, 2-1. L'ultima occasione è per Di Francesco che, sfruttando la salita di Pisseri per l'ultimo calcio d'angolo, calcia fuori dai 35 metri a porta sguarnita.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti