Coppa Italia, Genoa-Imolese 4-1. Andreazzoli, buona la prima ufficiale
© LAPRESSE
Coppa Italia
0

Coppa Italia, Genoa-Imolese 4-1. Andreazzoli, buona la prima ufficiale

Buona la prima ufficiale per il Grifone: in rete Criscito, Saponara, Ghiglione e Schone

CHIAVARI - Buona la prima ufficiale per il Genoa in Coppa Italia: la squadra di Andreazzoli supera l'Imolese con il punteggio di 4 a 1 e approda al turno successivo, nel quale i rossoblù affronteranno la vincente della sfida tra Ascoli e Trapani. Gara praticamente in archivio nella prima frazione, chiusa in vantaggio 3-0 per i rossoblù con le reti di Criscito (su rigore), Saponara (uscito poco dopo acciaccato) e Ghiglione. Nella ripresa (dopo il momentaneo 3-1 di Alimi), il poker di Schone. La gara si è disputata a Chiavari a causa dei lavori in corso al Ferraris; esauriti i 5.500 biglietti a disposizione. Questo il 4-3-1-2 iniziale schierato da Andreazzoli: Radu; Biraschi, Romero, Zapata, Criscito; Ghiglione, Lerager, Schöne; Saponara; Kouamè, Pinamonti

LA PARTITA - Subito avanti il Genoa: al 2' Carini, dell'Imolese commette fallo di mano in area, Criscito realizza il penalty che ne consegue, assegnato da Pairetto. I rossoblù tentano la via del raddoppio dapprima con Kouamè, poi con Zapata e la trovano al 23': tiro-cross di Ghiglione, palla respinta dal portiere dell'Imolese Rossi, Saponara è pronto a ribadire la palla in rete di testa, 2-0. Tris al 28': cross rasoterra di Kouamè di testa, Ghiglione devia sottomisura. Subito dopo il primo cambio per Andreazzoli, con Radovanovic che entra al posto di Saponara, che probabilmente viene costretto a lasciare per un problema muscolare. Nella ripresa l'Imolese cerca di riaprirla e, dopo il tentativo di Latte Lah, accorcia al 10, con Alimi (entrato da pochi minuti) di testa, sugli sviluppi di un calcio di punizione. Senza conseguenze l'impatto dello stesso Alimi contro il palo. Al 20' traversa del Genoa: Pinamonti di prima intenzione, la palla si stampa sul legno superiore. Al 22' della ripresa i tifosi del Genoa espongono uno striscione in memoria delle vittime del crollo del ponte Mortandi. Il poker arriva alla mezz'ora: lo mette a segno Schone direttamente su calcio di punizione, da quasi 30 metri, al 29'.

Tutte le notizie di Coppa Italia

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...