Coppa Italia
0

Poker dell'Udinese al Bologna: conquistati gli ottavi di Coppa Italia contro la Juve

Nel primo tempo i friulani indirizzano il match a proprio favore grazie a Barak e De Maio. Chiudono i giochi Mandragora e Lasagna nel finale. I bianconeri di Sarri saranno il prossimo avversario

Poker dell'Udinese al Bologna: conquistati gli ottavi di Coppa Italia contro la Juve
© LAPRESSE

UDINE - L'Udinese accede agli ottavi di finale di Coppa Italia battendo il Bologna per 4-0 alla Dacia Arena. I bianconeri di Udine incroceranno la Juventus il prossimo gennaio. I friulani guidati da Gotti provano ad uscire da una situazione negativa in campionato grazie a questa bella vittoria contro il Bologna di Mihajlovic, guidato in panchina dal suo vice Tanjga. Nel primo tempo, infatti, i bianconeri di casa sono cinici e mettono a segno due reti, prima con Barak e poi con De Maio, che indirizzano la gara verso i padroni di casa. Nel secondo tempo, poi, l'Udinese legittima il vantaggio con tante occasioni, tra cui un palo di Lasagna, e chiude il match con due ottime conclusioni da fuori: prima quella di Mandragora che fa 3-0 e poi quella finale di Lasagna che manda i friulani agli ottavi di finale. 

Udinese-Bologna: tabellino e statistiche

Barak-De Maio: 2-0 all'intervallo per l'Udinese

Bene il Bologna nei primi minuti del match con la squadra di Mihajlovic che comanda le operazioni, nonostante un ampio turnover per entrambe le squadre. Gli emiliani, infatti, si presentano a questa sfidano con il 17enne attaccante gambiano Juwara al centro dell'attacco, alla prima da titolare. L'Udinese fa manovrare i rossoblù e prova a pungere in ripartenza. Proprio in contropiede, infatti, arriva la prima occasione per i friulani: Lasagna si avvia verso la porta di Da Costa, ma è provvidenziale la deviazione di Krejci. Al 24', allora, passa in vantaggio l'Udinese con il gol di Barak. Lasagna solo davanti a Da Costa sbaglia il controllo, dopo aver rubato palla a Medel e Paz, e sembra aver perso l'occasione, ma dalle retrovie arriva il centrocampista bianconero che di sinistro batte il portiere e fa 1-0. Prende coraggio l'Udinese che continua a far male alla difesa emiliana con Lasagna, ancora lui, che alla mezz'ora mette dentro un bel pallone al centro, ma sul quale non riesce ad arrivare nessuno. Al 42', poi, su sviluppi di calcio di punizione da sinistra, la sponda di Nuytinck sul bel cross ancora di Barak permette a De Maio di realizzare il 2-0 con un tap-in da distanza ravvicinata.

Il sigillo di Mandragora e Lasagna

Al ritorno dall'intervallo, la squadra di Mihajlovic si presenta in campo con Schouten al posto di Poli a centrocampo per provare ad alzare il ritmo del match, mentre i padroni di casa in vantaggio di due gol sembrano voler abbassarlo il più possibile. Solo un paio di conclusioni da fuori di Orsolini per il Bologna che non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Nicolas e non riesce a far paura all'Udinese che gestisce al meglio il vantaggio. Ultimi 20' anche per Mattia Destro con il Bologna che gioca con due punte alla ricerca del pareggio, ma senza fortuna. E' l'Udinese, infatti, ad avere le migliori occasioni in contropiede con Lasagna che va vicino al gol per tre volte: due belle parate di Da Costa gli negano la gioia del gol, oltre ad un palo clamoroso dopo un ottimo stop di petto. Ci pensa allora Rolando Mandragora a chiudere i giochi quando con il sinistro dal limite trova l'angolo alla destra di Da Costa per il 3-0 finale. In pieno recupero, c'è gioia anche per Kevin Lasagna che trova la rete sfruttando una banale palla persa da Schouten a metà campo che regala la soddisfazione del gol all'attaccante italiano protagonista di un'ottima prova.

Coppa Italia: risultati e calendario

Tutte le notizie di Coppa Italia

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti