Coppa Italia, il Bologna passa il turno: 2-0 alla Reggina. Bene Sampdoria ed Entella

Mihajlovic dopo un primo tempo equilibrato vince grazie a Vignato e Orsolini. Nell'altra sfida, i blucerchiati vanificano il calcio propositivo della Salernitana col gol in contropiede di La Gumina. Brunori mattatore dell'Entella contro il Pisa. Monza ok ai rigori sul Pordenone

© FOTO SCHICCHI

ROMA - Ha ripreso il via la Coppa Italia 2020/21 con le prime quattro gare del terzo turno eliminatorio (domani, mercoledì 28 ottobre, le restanti 12). 

La Gumina firma il successo della Samp sulla Salernitana

Com'era logico che fosse, Ranieri mette in atto un ampio turnover, lasciando a riposo anche Quagliarella e dando una chance da titolare a Silva e Keita. Al 7' e al 24' la Samp spreca due clamorose occasioni da gol con l'ex Monaco e Verre: nel primo caso l'attaccante spara addosso all'ex di turno Belec, nel secondo il centrocampista manda il pallone a lato col portiere immobile. E' Belec il grande protagonista del primo tempo, parando ancora su Verre e Colley. La Salernitana inizia la ripresa col piglio giusto, non capitalizzando al meglio un tiro di Casasola, ma la Samp la punisce subito dopo con La Gumina, che rapace sfrutta un contropiede ideato da Verre. Castori toglie Giannetti (autore di un errore fantozziano) e Mantovani per giocarsi le carte Cicerelli e Djuric, ma la duplice mossa offensiva non paga dividendi e a passare il turno sono i doriani. La Sampdoria attende ora la vincente di Genoa-Catanzaro.

Bologna, Mihajlovic vince con i cambi: 2-0 alla Reggina

Mihajlovic dà fiducia ai giocatori che in campionato hanno avuto meno spazio, tra cui Santander, che rischia di uscire anticipatamente per un colpo al ginocchio. La prima frazione è avara di occasioni da gol: sia i felsinei che i calabresi faticano a trovare spazio in avanti e la partita galleggia a centrocampo. Col passare dei minuti il Bologna si fa un po' più preciso nel costruire azioni offensive, ma il risultato è il nulla di fatto. Nella ripresa Miahjlovic prova a vincere schierando due titolari come Barrow e Soriano: il ritmo cambia e già dopo 4' Sansone sfiora la traversa. Bisogna aspettare il 71' e qualche altra imprecisione rossoblù per il gol di Vignato, seguito dopo due minuti dal pallonetto del 2-0 di Orsolini, mandato in porta da Soriano. Alla Reggina, quando per la prima volta si fa vedere in attacco, viene annullato per fuorigioco un gol di testa di Gasparetto, poi un rigore assegnato ai calabresi per fallo di Dominguez viene revocato per l'offside di Folorunsho. Al termine dei tre minuti di recupero, il Bologna si guadagna il passa per la fase successiva. Il Bologna giocherà il quarto turno di coppa a fine novembre con la vincente di Spezia-Cittadella, in campo domani.

Brunori castiga il Pisa: l'Entella passa il turno

Il primo squillo del match è nerazzurro: Belli crossa ma nessuno raccoglie il traversone, la palla torna al terzino che si fa deviare un tiro potente in angolo. Il pallino del gioco è dei toscani, mentre la formazione ligure attende in difesa. Il Pisa accumula chance con Birindelli, Vido e poi Benedetti che per due volte scalda le mani ad Albertazzi. Il gol che rompe l'equilibrio è però dell'Entella: tocco di mano in area nerazzurra su cross di Cleur, Mancosu dal dischetto non sbaglia. Alla squadra di D'Angelo servono 7' nella ripresa per pareggiare con Palombi, servito da Vido in contropiede. Tutto da rifare per l'Entella, che però non si scoraggia e torna di nuovo sopra con Brunori, un cecchino su sponda di Lisi. L'attaccante biancoceleste, galvanizzato dal gol, mette anche la firma sull'assist per il 3-1, realizzato da Cardoselli: stop di destro e gran botta di sinistro che buca Perilli. I diavoli neri passano al quarto turno del torneo. Entella che sfiderà al prossimo turno la vincente di Torino-Lecce.

Il Monza passa ai rigori sul Pordenone

Il Monza inizia la partita in maniera molto aggressiva, bombardando la porta di Bindi con Machìn, D'Errico e Colpani. Il portiere neroverde risponde presente in tutte e tre le occasioni, per essere salvato poi dal palo quando Colpani sgancia un missile dopo un bellissimo dribbling. Dopo un accenno di reazione da parte dei ramarri, i ritmi calano. Ma nel finale di frazione, si complicano le cose per il Monza: al 40' infatti Colferai rimedia il secondo giallo del proprio incontro e lascia gli ospiti in inferiorità numerica. In avvio di ripresa, approfittando dell'uomo in più, il Pordenone cerca il bersaglio grosso con Chrzanowski e Scavone. Proteste locali per un "mani" in area di D'Errico, poi al 34' ancora Scavone, fuori di poco il suo colpo di testa, poi Sommariva salva su Ciurria. Il risultato non si sblocca e si va ai supplementari, dove permane lo 0-0: si va ai rigori. Dagli 11 metri sale in cattedra il portiere del Monza Sommariva, che neutralizza i tentativi di Stefani e Camporese: la squadra di Brocchi li segna tutti e approda al turno successivo, dove sfiderà  la vincente di Crotone-Spal.

I RISULTATI

Sampdoria-Salernitana 1-0
Bologna-Reggina 2-0
Entella-Pisa 3-1
Pordenone-Monza 1-4 d.c.r.

Commenti