Corriere dello Sport

Dilettanti Lazio

Vedi Tutte
Dilettanti Lazio

Poli Casilina, Pavan: «Salvezza più vicina»

L'esterno di centrocampo: «Con la Roma VIII un successo pesantissimo»

 

mercoledì 25 marzo 2015 20:13

ROMA – E’ uno dei volti giovani della Prima categoria del Poli Casilina, uno dei diversi elementi che fanno o hanno fatto la spola tra la prima squadra di mister Francesco Facchi e la Juniores di Giacomo Taraborelli. Alessandro Pavan (nella foto), esterno di centrocampo classe 1997, ha segnato domenica scorsa il suo primo gol “tra i grandi” nel bel successo per 4-1 che i ragazzi del presidente Umberto Coratti hanno centrato nel delicato match interno contro la Roma VIII. «Ci voleva proprio una vittoria visto che eravamo in un momento un po’ negativo a livello di risultati e con difficoltà di formazione – spiega Pavan – Abbiamo giocato un’ottima partita considerando che siamo rimasti in dieci uomini a metà della prima frazione per l’espulsione di Francullo, poi una doppietta di Pirami ci ha mandato all’intervallo in vantaggio di due reti. Nella ripresa gli ospiti hanno provato a rientrare in partita segnando il 2-1, ma prima un gol di Ntolo e poi il mio hanno chiuso i conti. Se ho una dedica per la mia prima marcatura in prima squadra? Direi al gruppo che aveva bisogno di questi tre punti».

 

OBIETTIVO DI SQUADRA - Pavan si sta dividendo tra Juniores e Prima categoria. «Sono contento per come stanno andando le cose dal punto di vista personale, sto lavorando tanto e anche per questo riesco ad avere spazio tra i grandi. Ma la cosa più importante è l’obiettivo di squadra e con la vittoria di domenica scorsa ci siamo avvicinati alla salvezza. A mio modo di vedere eravamo un po’ contratti per colpa dell’astinenza da vittoria, ora potremo giocare con un po’ più di tranquillità». Nel prossimo turno il Poli Casilina avrà un compito durissimo. «Saremo ospiti del Frascati che è una grande squadra come dimostra il loro primo posto solitario in classifica. Ma noi – dice Pavan - andremo a giocarcela senza paura, caricati dal successo sulla Roma VIII. Proveremo a giocarci le nostre carte, poi vedremo come andrà a finire».

Per Approfondire