Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Mercato Manchester City: Guardiola scippa Nolito al Barcellona

Mercato Manchester City: Guardiola scippa Nolito al Barcellona
© Getty Images

Gli interminabili tentennamenti da parte dei blaugrana, che rappresentavano la prima scelta per il giocatore, hanno favorito l'inserimento dei citizen, che pagheranno i 18 milioni previsti dalla clausola

 Andrea De Pauli

mercoledì 22 giugno 2016 11:03

BARCELLONA (SPAGNA) - Nolito raggiunge Guardiola al Manchester City. Primo sgarbo di mercato da parte di Pep al vecchio amico Luis Enrique, che dalla scorsa finestra invernale stava richiedendo con insistenza al Barcellona l’acquisto del vecchio pupillo, già allenato ai tempi del Barça B e del Celta di Vigo, che nei suoi piani sarebbe stato l’elemento ideale per far rifiatare, di tanto in tanto, gli elementi del tridente da sogno formato da Messi, Luis Suarez e Neymar. A darne notizia è la televisione nazionionale catalana TV3, seguita a ruota dal quotidiano madrileno Marca. Il club inglese avrebbe accettato di farsi carico della clausola da 18 milioni.

PIANO B - La pazienza di Nolito è giunta al termine. Di qui la decisione del giocatore andaluso, che compirà 30 anni il prossimo 15 ottobre, di cedere alla corte pressante del Manchester City. Non è un mistero, infatti, che la prima scelta dell’esterno offensivo, titolare fisso nella Spagna di Vicente Del Bosque che lunedì prossimo se la vedrà con l’Italia, era il ritorno dopo quattro anni al Barcellona, dove avrebbe ritrovato il vecchio mentore Luis Enrique. Gli infiniti tentennamenti da parte del club catalano, però, hanno finito per estenuare il ragazzo di Sanlucar de Barrameda, che ha deciso di dare l’ok per il trasferimento in Premier. Al termine degli Europei, così, arriveranno firma e annuncio ufficiale da parte dei citizen. Nolito, dopo essere stato inseguito per mesi dai principali club del continente, sottoscriverà un triennale con opzione per un quarto anno con il City. Il Barça, a questo punto, dovrà virare su altri obiettivi, alla ricerca di un giocatore offensivo capace di proporsi come una valida alternativa alla temutissima MSN.

@andydepauli

¡Qué Viva España!

Articoli correlati

Commenti