Euro 2016, Spagna-Georgia 0-1: suona l'allarme per Del Bosque

Inaspettato capitombolo interno per i campioni d'Europa, che si fanno superare di misura, a Getafe, dalla cenerentola Georgia. Neppure un minuto in campo per Alvaro Morata, tenuto prudenzialmente a riposo in vista del debutto con la Repubblica Ceca
Euro 2016, Spagna-Georgia 0-1: suona l'allarme per Del Bosque© EFE
6 min
Andrea De Pauli
TagsEuro 2016Spagna

MADRID (SPAGNA) - Brusco risveglio per i doppi campioni d’Europa della Spagna, che dopo i convincenti successi nelle due precedenti amichevoli contro Bosnia Erzegovina e Corea del Sud, crollano al Coliseum Alfonso Perez di Getafe, proprio alla vigilia della partenza per la Francia. Tra le attenuanti di Del Bosque, una linea avanzata priva, almeno in partenza, di diversi titolari, tra cui lo juventino Morata, tenuto precauzionalmente in panchina per l’intero incontro, dopo il colpo alla gamba sinistra sofferto mercoledì scorso, nella gara con gli asiatici.

ULTIMI ESPERIMENTI - Come annunciato alla vigilia, nell’ultimo test prima della partenza per l’avventura francese, Del Bosque affida la porta a De Gea e non a Casillas, che aveva disputato la precedente gara con la Corea del Sud. La scelta definitiva, però, sarà chiara solo il prossimo 13 giugno, a Tolosa, dove i campioni uscenti debuttano contro la Repubblica Ceca. Qualche metro più avanti la probabile difesa titolare formata da Sergio Ramos e dal fischiatissimo Piqué, con Juanfran e Jordi Alba larghi sulle fasce. Sulla mediana, Busquets. Le vere novità si registrano, così, sul fronte offensivo, con il 70º debuttante della gestione Del Bosque, Lucas Vazquez, sulla destra, e Nolito, sul fronte opposto, con Thiago Alcantara e Fabregas dietro all’unico terminale offensivo Aduriz. In panchina, così, rimane gente del calibro di Iniesta, Koke, David Silva, Pedro e Morata.

SPAGNA-GEORGIA 0-1: STATISTICHE E TABELLINO

Euro 2016, Spagna-Georgia: le emozioni del match
Guarda la gallery
Euro 2016, Spagna-Georgia: le emozioni del match

BEFFA - Nonostante l’evidente divario tecnico che, comunque, separa le due contendenti, certificato anche dal ranking Fifa, che vede la Spagna attualmente al 6º posto e la Georgia al 137º, il gioco della Roja non appare fluido come nelle ultime uscite. Appena tre, in realtà, le vere occasioni confezionate nel primo tempo dai ragazzi di Del Bosque, che sfiorano subito il vantaggio con Ramos, che manca il bersaglio, sugli sviluppi di un’elaborata giocata d’angolo. A metà frazione, invece, è Aduriz a sfiorare di un nulla il gol con una capocciata su centro del madridista Lucas Vazquez. Poco prima della mezz’ora, è poi Thiago a colpire in pieno il palo, con un destro dal limite. La Georgia, però, regge e, al 39’, trova addirittura l’insperato 1-0 con Okriashvili, che insacca indisturbato al termine di un fulminante contropiede, favorito da un’incomprensione sulla mediana tra Jordi Alba e Sergio Ramos. Solo una palla gol per i ragazzi di Vladimir Weiss, ma tanto basta per chiudere la frazione avanti.

INCIDENTE DI PERCORSO? - Nella ripresa la Spagna si ripresenta con Iniesta, Koke, San José e Bellerin che rilevano gli appannati Thiago, Fabregas, Sergio Ramos e Juanfran. A parte un insidioso diagonale di Don Andres, però, i campioni d’Europa in carica non riescono a produrre nessun’altra occasione seria, prima dell’interruzione forzata prodotta dal violento scontro tra Busquets e il portiere ospite Revishvili, costretto a lasciare il posto alla riserva Kvaskhvadze. Indicazioni non troppo incoraggianti per Del Bosque, che con mezz’ora ancora da giocare decide di giocarsi la carta David Silva, alle prese con una fastidiosa allergia. L’ingresso del vecchio pupillo di Roberto Mancini produce subito due tentativi di Nolito e un tiro ravvicinato, ma fiacco di Jordi Alba. Poi tanta sterile supremazia territoriale e, dopo un recupero record di 9 minuti, si conclude con l’irreale vittoria georgiana. Semplice incidente di percorso? Ne sapremo qualcosa di più a partire da lunedì prossimo, quando la Spagna inizierà l’assalto al terzo Europeo consecutivo, dopo quelli del 2008 e del 2012, nel primo confronto con la Repubblica Ceca.

@andydepauli

¡Qué Viva España!

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti