Il Commento

Vedi Tutte
Il Commento

Euro 2016, Francia-Romania 2-1: super Payet risolve all'89'

Euro 2016, Francia-Romania 2-1: super Payet risolve all'89'
© Getty Images

Vittoria dei blues nella gara d'esordio a Saint Denis. In gol anche Giroud e Stancu

Sullo stesso argomento

di Daniele Liberati

venerdì 10 giugno 2016 22:54

PARIGI – La "prima" regala subito emozioni. Con un gran gol di Payet all'89', la Francia supera 2-1 la Romania di Iordanescu nella gara d’esordio degli Europei. Nonostante un Pogba in ombra e un Griezmann impreciso e sfortunato (un palo colpito nel primo tempo), i blues risolvono una partita ormai destinata al pareggio (botta e risposta tra Giroud e Stancu) grazie ad una prodezza dell'attaccante del West Ham nei minuti finali. Più dubbi che certezze per i francesi, deludenti per un'ora e in difficoltà contro l'organizzazione dei romeni. 

STANCU, CHE OCCASIONE - Confermate le indiscrezioni della vigilia, Deschamps si affida in avvio ad un 4-3-3 con la classe di Pogba in mezzo al campo, assistito da Kantè e Matuidi per dare sostanza e imprevedibilità alla manovra. Il tridente d’attacco formato da Griezmann, Giroud e Payet ha il compito di scardinare la solida difesa di Iordanescu. Davanti al “fiorentino” Tatarusanu, però, la linea a quattro romena guidata dal “napoletano” Chiriches, per l’occasione anche capitano, regge benissimo l’urto dei blues. Nel primo tempo, soltanto un paio di sbavature consentono a Griezmann di accendere l’entusiasmo dei tifosi francesi. Al 14’ l’attaccante dell’Atletico Madrid colpisce il palo da pochi passi al termine di un’azione nata da un’intuizione di Pogba e rifinita dall’assist di Sagna. Venti minuti dopo ancora il centravanti transalpino sfiora il gol con un sinistro improvviso. In 45’ la Francia è tutta qui, ed è un po’ poco. Lenta e prevedibile, la squadra di Deschamps soffre forse la pressione dell'esordio e fatica ad imporsi. Merito anche della Romania, che gioca con semplicità ed organizzazione. Pressione alta sul portatore di palla, reparti corti e tanta corsa. Ma non solo, perché la prima grande occasione per passare in vantaggio è di Stancu. Su un calcio d’angolo dopo appena 4’, Lloris respinge d’istinto quasi sulla linea di porta.

PARIGI IN FESTA CON PAYET - La ripresa inizia con un déjà-vu. Tre minuti e Stancu sfiora di nuovo il gol su uno svarione francese: stop di petto e girata di destro che va fuori di poco. La reazione dei blues stavolta è diversa. All’11’ Tatarusanu salva di piede su un gran tiro al volo di Pogba. La squadra di Deschamps spinge e sull’azione seguente arriva l’episodio che cambia la gara. Payet crossa dalla destra, il portiere della Fiorentina salta per prendere la palla ma viene sbilanciato da Giroud, che di testa mette in rete. Iordanescu manda subito in campo Alibec al posto di Andone. La Romania si lancia in attacco e dopo 8’ trova il pareggio complice un calo di tensione della Francia. L’ingenuità è di Evra, che atterra Stancu in area. L’arbitro Kassai assegna il rigore che lo stesso attaccante realizza. Al 20’ è 1-1. Deschamps inserisce Coman per Griezmann, poi entra Martial al posto di Pogba. Il tempo passa veloce, ma ad un minuto dalla fine Payet prende la mira e da fuori area lascia partire un sinistro imparabile. Parigi fa festa, ma quanta fatica.

Francia-Romania 2-1: tabellino e statistiche

Articoli correlati

Commenti