Euro 2016, Croazia-Portogallo 0-1: decide Quaresma nei tempi supplementari

La squadra di Fernando Santos vola ai quarti, palo di Perisic sullo 0-0
Euro 2016, Croazia-Portogallo 0-1: decide Quaresma nei tempi supplementari© REUTERS
Daniele Liberati
TagsEuro 2016CroaziaPortogallo

LENS - Sarà Polonia-Portogallo il primo quarto di finale degli Europei. A Lens, la nazionale di Fernando Santos supera la Croazia al termine di una gara che ha deluso le attese. Novanta minuti soporiferi, con tanta tattica e poca tecnica, e supplementari decisi al 117' da Quaresma. Troppo poco per due squadre piene di campioni affermati e talenti in ascesa. Il più atteso, Cristiano Ronaldo, che puntava stasera a raggiungere Platini nella classifica dei goleador degli Europei (il francese primo con 9 centri, a seguire il fuoriclasse del Real con 8), non si è visto fino all'azione del gol. In ogni caso, è stato decisivo come al solito. Si dispera quindi la Croazia dei cinque "italiani" in campo dal 1', fermati 30 secondi prima dal palo sul colpo di testa dell'interista Perisic.

Euro 2016, Croazia-Portogallo 0-1: ci pensa Quaresma nei supplementari
Guarda la gallery
Euro 2016, Croazia-Portogallo 0-1: ci pensa Quaresma nei supplementari

FOTO: QUARESMA REGALA I QUARTI AL PORTOGALLO

CRISTIANO RONALDO DOV'E'? L'assetto tattico creato ad arte da Fernando Santos, con Cedric e Fonte sulla linea difensiva e Adrien Silva a centrocampo al posto di Moutinho, riesce da subito nell'intento di bloccare sul nascere tutti i tentativi croati. La grande tecnica della nazionale di Cacic fatica ad imporsi grazie al pressing alto dei portoghesi, compatti e molto stretti tra i reparti. Ne risente ovviamente lo spettacolo, visto che nella prima mezz'ora l'unica conclusione pericolosa è un colpo di testa di Pepe da palla inattiva che finisce sopra la traversa. E Cristiano Ronaldo? Svaria sul tutto il fronte offensivo in cerca di spazi, si dedica ad infastidire i difensori croati e nulla più. Dall'altra parte, il recupero di Modric in mezzo al campo dopo l'infortunio contro la Repubblica Ceca è la migliore notizia per Cacic, ma la sua squadra non riesce a trovare sbocchi nonostante l'offensivo 4-2-3-1 con Brozovic, Rakitic e Perisic in appoggio a Mandzukic.

Croazia-Portogallo, la partita "a scacchi" di Perisic
Guarda la gallery
Croazia-Portogallo, la partita "a scacchi" di Perisic

FOTO: L'INCREDIBILE LOOK DI PERISIC

DECIDE QUARESMA - In avvio di ripresa, Fernando Santos prova a cambiare ritmo inserendo Sanches al posto di André Gomes. Poco dopo, la prima occasione ce l'ha però la Croazia con un destro di Brozovic da buona posizione che non inquadra la porta. Il nuovo entrato non tarda comunque a farsi vedere. Il costoso acquisto (35 milioni) del Bayern Monaco trova un varco centrale, ma dal limite dell'area sbaglia mira. Con il passare dei minuti la partita si fa più interessante, anche perché le squadra iniziano ad allungarsi creando più spazi. Al 17' Vida sfiora il palo di testa anticipando anche Mandzukic, che era posizionato meglio. Il Portogallo guadagna metri, ma è solo un'illusione. La gara si spegne di nuovo. Nel finale entrano Quaresma e Kalinic per Joao Mario e Mandzukic, in tempo per iniziare i supplementari. C'è spazio anche per Danilo e Pjaca al posto di Adrien Silva e Rakitic. Non succede nulla fino al 116', quando Perisic colpisce un clamoroso palo di testa. Passa un minuto e sul ribaltamento di fronte Nani trova Cristiano Ronaldo in area, Subasic respinge il tiro ma sulla palla si avventa Quaresma che firma la rocambolesca vittoria.

Croazia-Portogallo 0-1: tabellino e statistiche

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti