Euro 2016 Svezia, Ibrahimovic: «Milan, il più grande club della mia carriera»

Lo svedese presto annuncerà il suo futuro, intanto ironizza su Hollande: «Posso renderlo popolare, non ha avuto la fortuna di conoscermi»
Euro 2016, Svezia-Galles 3-0: Ibrahimovic regala un assist
TagsSvezia

PARIGI - "Francois Hollande? "Non ha avuto la fortuna di conoscermi". Quanto al suo malconcio indice di apprezzamento "posso renderlo popolare quando voglio. Ma non so se ho voglia": in un'intervista al quotidiano Le Monde, Zlatan Ibrahimovic, che oggi potrebbe fare un annuncio sul suo futuro dopo l'addio al Paris Saint-Germain (Psg), ironizza così sul presidente francese, il più impopolare della storia della Quinta Repubblica.

Euro 2016, Svezia-Galles 3-0: Ibrahimovic regala un assist
Guarda la gallery
Euro 2016, Svezia-Galles 3-0: Ibrahimovic regala un assist

Alla domanda se si sentisse più di destra o di sinistra, Ibra ha risposto: "Mi considero di ovunque. Perché sono un uomo del popolo". Quanto alla situazione dei migranti "penso che dovremmo essere capaci di aiutare tutti i rifugiati che vengono dall'estero. Come ho detto sono per la pace e l'amore. Bisognerebbe poter aiutare tutte queste persone il più possibile". E ancora: "È una sfida importante per il mondo".

MILAN PIU' GRANDE CLUB - "Il Paris Saint-Germain? Se devo fare un paragone con i club in cui sono passato, il Milan, storicamente, è il più grande. E' conosciuto in tutto il mondo - sottolinea Ibra, che oggi presenterà a Parigi la sua nuova marca di abbigliamento e potrebbe annunciare anche il suo futuro - il Milan è qualcosa di incredibile. Sotto tutto gli aspetti. Tutti i giocatori erano dei nazionali, eleganti... Era davvero straordinario sotto tutti gli aspetti. Si vedeva la potenza e si sentiva la dimensione della società. Il PSG sta crescendo, ma non è ancora a quel livello".

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti