Wilmots, il 2-0 ancora brucia: «L'Italia? Non gioca a calcio»

Il ct del Belgio torna sulla sconfitta contro gli azzurri: «Catenaccio e contropiede, quando affronti squadre così è difficile»
TagsEuro 2016ItaliaBelgio

ROMA - «L'Italia? Non gioca al calcio». Il giorno dopo, una sconfitta può fare ancora più male. E' il caso di Marc Wilmots, ct del Belgio, che ferito dal 2-0 all'esordio Europeo, con le firme di Giaccherini e Pellé, torna sulla sfida di Lione contro gli Azzurri con una certa insofferenza:

Euro 2016 Belgio-Italia, le pagelle: Pellè trascina, muro De Rossi, Candreva vola
Guarda la gallery
Euro 2016 Belgio-Italia, le pagelle: Pellè trascina, muro De Rossi, Candreva vola
«E' difficile affrontare squadre del genere - riporta espn - perché si chiudono dietro e non ti lasciano spazi. Diciamoci la verità, siamo stati battuti da una squadra che non gioca a calcio».

TUTTO SU EURO 2016 - TUTTO SULL’ITALIA

CATENACCIO  E CONTROPIEDE - A sentirlo, verrebbe voglia di ribattere, ma Wilmots argomenta il suo "bruciore" derivato dal ko europeo contro Antonio Conte all'esordio così: «Catenaccio e contropiede, tutte le volte che provavamo ad attaccare trovavamo questo di fronte.

Italia, la "sana follia" di Buffon
Guarda la gallery
Italia, la "sana follia" di Buffon
E quando provi a fare calcio e trovi come avversario chi pensa a distruggere allora diventa molto difficile fare la partita». Intanto, per la cronaca, i siti belgi dipingono come "preseuntuoso" (così scrive la Derniere) il proprio ct.

ITALIA, DEBUTTO SUPER

Euro 2016, Italia debutto super
Guarda il video
Euro 2016, Italia debutto super

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti