Calciomercato Roma, Spalletti: «Nainggolan mi ha promesso che resterà»

Il tecnico giallorosso tranquillizza i tifosi dopo la cessione di Pjanic e aggiunge: «L'ho sentito entusiasta. Miralem? Ognuno può agire come più gli conviene. Mi piacciono Borja Valero e Witsel»
Calciomercato Roma, Spalletti: «Nainggolan mi ha promesso che rester໩ LaPresse
4 min
TagsCalciomercatoRoma

FIRENZE - «Nainggolan mi ha promesso che resterà alla Roma, l’ho sentito entusiasta». Le parole di Luciano Spalletti fanno ben sperare i tifosi giallorossi, che hanno già visto Pjanic lasciare il club per trasferirsi alla Juventus. «Miralem? Bisogna essere pronti a sterzare vista la velocità di questo mondo.

Spalletti al Pitti Uomo: «Nainggolan resta»
Guarda la gallery
Spalletti al Pitti Uomo: «Nainggolan resta»

La Juventus è la squadra più forte e dovremo sfruttare il nostro gioco collettivo per arrivare ai suoi livelli. Quando si inseriscono delle scritture in un contratto e poi vengono impugnate di che cosa parliamo? Ormai è un calcio aperto e ognuno può agire come più gli conviene. Era un giocatore importante per noi, lo sarà per i bianconeri. Ma è veramente un ragazzo eccezionale, è inutile andare a criticare la persona. Va via un grande giocatore ma noi ne abbiamo un altro come Strootman che sta per tornare a pieno regime».

«EVERTON SU STROOTMAN» - LA ROMA VUOLE KOVACIC

FOTO - SPALLETTI AL PITTI UOMO

MERCATO - «Borja Valero? Saremmo felicissimi di averlo, l’interesse per un giocatore del genere ce l’hanno tutti - ha continuato il tecnico ai microfoni di Sky Sport a margine di un evento organizzato per Pitti Uomo a Firenze -. Se lo metti nel Bayern, gioca. Se lo metti nel Barcellona, gioca. Figuriamoci da noi. Ma penso sia impossibile perché lui sta bene in viola e il club richiederebbe un risarcimento tale che è improponibile. Io allenatore a Firenze in futuro? Paulo Sousa è un ottimo tecnico». Spalletti ha anche parlato di Witsel, altro obiettivo giallorosso, e di Mario Rui: «Axel è un calciatore di livello, ma costa tanto. Il terzino eseguirà il grande lavoro fatto da Digne nella passata stagione, è un buon innesto. Ha la pecca della struttura fisica, ma può sopperire col carattere. In generale bisogna rinforzare la difesa a causa degli infortuni, Sabatini sa bene cosa serve a questa squadra. De Sanctis resta con noi, lo vogliamo tenere mentre Ljajic è un giocatore della Roma e dobbiamo valutare tutte le possibili situazioni».

OBIETTIVI E CONFERME - «Nacho è interessante, lo stiamo seguendo. Proveremo a trattenere Szczesny, anche se il problema non lo abbiamo visto l'ingaggio di Alisson. Qualsiasi soluzione ci farà stare tranquilli». Un giudizio su Dzeko, in ombra nella sua prima stagione in giallorosso. «Noi ci punteremo anche l'anno prossimo, ha delle qualità che ancora non è riuscito ad esprimere. Ci sta a cuore, vogliamo testare il suo potenziale che aveva fatto vedere prima di venire alla Roma. Siamo contenti di averlo nella nostra squadra, non l'ho fatto giocare a volte perché ho anche altri giocatori, ma ha fatto il suo aiutandoci a conquistare la posizione in campionato». E su De Rossi: «Ha fatto un finale di campionato importante, così come il debutto col Belgio. Adesso non può permettersi di calare nel rendimento. Non può scendere al di sotto del proprio massimo».


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti