Europei, Ungheria-Portogallo 0-3: Ronaldo si scatena nel finale

I lusitani faticano: sbloccano solo all'84' con un gol di Guerreiro. Poi la doppietta di CR7 (uno su rigore)
Europei, Ungheria-Portogallo 0-3: Ronaldo si scatena nel finale© Getty Images

Con grandissima fatica, al di là di quello che racconta il risultato finale (0-3), il Portogallo riesce battere l’Ungheria. Alla Puskas Arena, occupata dai tifosi per il cento per cento della capienza, gli ospiti sbloccano il match solamente all’84’ con Guerreiro, per poi chiudere la partita con una doppietta di Cristiano Ronaldo (uno su rigore).

E’ stato un match complicatissimo per il Portogallo, imbrigliato da una Ungheria difensiva e combattiva, ad alta intensità. Non hanno brillato le stelle lusitane. Neanche Ronaldo (almeno fino ai dieci minuti finali), poco servito e poco preciso quando invece è capitata sul suo piede l’occasione migliore prima del gol. Si è ripreso, eccome, nella parte conclusiva del match con un doppio “Siuuu” dei suoi. Con i gol di questo pomeriggio, CR7 supera Platini nella classifica dei bomber degli Europei: 11 gol in 5 edizioni. 

Europei, Cristiano Ronaldo da 10 e lode! Un altro record
Guarda la gallery
Europei, Cristiano Ronaldo da 10 e lode! Un altro record

Ronaldo sbaglia

Cristiano Ronaldo ovviamente guida il Portogallo. In attacco con lui Diogo Jota e Bernardo Silva. L’Ungheria dell’allenatore italiano Marco Rossi risponde con la coppia Szalai-Sallai.
Il binario della partita è subito chiaro: i padroni di casa, schierati con un difensivo 3-5-2, provano ad intasare gli spazi per non permettere al Portogallo di accelerare o di giocare nello stretto senza pressione. In avanti si affacciano solo per qualche minuto nel finale di tempo. La strategia funziona, ma soprattutto perché la mira portoghese non è delle migliori. Diego Jota è il più pericoloso ed il giocatore che tira più verso la porta. Ma è di Cristiano Ronaldo l’occasione migliore: a un passo dalla porta spara alto con un piatto non al livello della sua classe. 

CR7 in cattedra

La ripresa propone lo stesso spartito del primo tempo: si gioca ad una sola metà campo. L’Ungheria contrasta e una volta conquistata palla prova subito il lancio lungo, la maggior parte delle volte per Szalai, sperando nella fisicità del numero 9. Al 79’ esplode la Puskas Arena: va a segno Schon, con Rui Patricio molto incerto. Ma il gol viene annullato per fuorigioco. Neanche cinque minuti e passa il Portogallo. Rafa Guerreiro riceve a centro area un cross basso e lascia partire un tiro che trova la deviazione decisiva di Orban: il portiere Gulacsi non può nulla. All’86’ l’arbitro Cakir assegna un rigore al Portogallo per un fallo dubbio di Orban. Sul dischetto va Ronaldo che spiazza il portiere. CR7 ha sempre fame. Lo dimostra poco dopo, quando va a calare il tris per i suoi, scartando Gulacsi e mettendo la parola fine al match.

UNGHERIA-PORTOGALLO 0-3: TABELLINO E STATISTICHE

Attiva ora DAZN in offerta speciale fino al 28 luglio per 14 mesi a 19,99€ al mese, invece di 29,99€ al mese

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti