Calciomercato, Bologna-Arnautovic: serve la liberatoria cinese

Marko deve chiudere il rapporto con lo Shanghai SIPG e poi potrà firmare con la società rossoblù
Calciomercato, Bologna-Arnautovic: serve la liberatoria cinese© EPA

BOLOGNA - Il Bologna continua a puntare Marko Arnautovic, ma bisognerà seguire un iter ben preciso. Il primo step dovrà essere la risoluzione tra l'attaccante austriaco e il club di appartenenza, lo Shanghai SIPG e l’attaccante austriaco. Completato questo primo passaggio Arnautovic potrà essere libero di accasarsi altrove. E così Sabatini e Bigon sono rimasti al momento dietro le quinte: da una parte c'è la correttezza nei confronti di una società che deve liberare a zero un giocatore (acquistato con notevole esborso economico), dall'altra la considerazione che senza la liberatoria da Shangai tutti gli accordi possibili e immaginabili con Arnautovic avrebbero peso zero. La strategia rossoblù, quindi, non può che essere di attesa: il Bologna non forza la situazione e solo una volta che dovesse giungere dalla Cina la buona notizia, i colloqui avuti da gennaio con l'entourage dell'austriaco acquisirebbero un senso. In realtà la dirigenza rossoblù sperava nell'arrivo della svolta-risoluzione prima dell'inizio dei campionati europei, ma da parte di Sabatini e Bigon c'è ottimismo su una rapida soluzione in tempi rapidi. 

Mihajlovic in rimonta su Juric: finisce in pareggio al Bentegodi
Guarda la gallery
Mihajlovic in rimonta su Juric: finisce in pareggio al Bentegodi

Palacio saluta Bologna: "Grazie di tutto"
Guarda il video
Palacio saluta Bologna: "Grazie di tutto"

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti