Da Locatelli a Berardi, da Belotti a Spinazzola: è mercato Italia

Gli azzurri sono ricercatissimi dai grandi club di serie A ed europei. Ecco le trattative più calde
Da Locatelli a Berardi, da Belotti a Spinazzola: è mercato Italia© Getty Images
4 min
Andrea Ramazzotti

Alcuni sono stati messi in mostra dall'Europeo. Altri erano già molto noti e di pubblicità non avevano certo bisogno. Tutti sono accomunati da un destino: quello di essere tra i possibili, probabili, protagonisti del mercato che inizierà ufficialmente oggi, ma che in realtà, seppur in sordina, ha aperto i battenti da qualche settimana. Con trattative più o meno sotterranee e al ribasso, almeno rispetto al passato, per quel che riguarda i soldi offerti. Gli effetti del Covid si sentono anche quando bisogna acquistare i cartellini dei grandi giocatori.

Sassuolo al centro del mercato

Può sembrare strano, ma al centro del mercato, non solo italiano, c'è il Sassuolo che ha tre elementi molto richiesti. Locatelli è da tempo nel mirino della Juventus, il centrocampista sul quale Allegri vuole ricostruire la sua squadra, ma l'ex talento delle giovanili del Milan piace anche a Psg, Borussia Dortmund, Arsenal e City. Cherubini pensa di poter vincere la concorrenza estera anche se "Loca" ha aperto più volte a un'esperienza oltre i confini nazionali. Per il momento, però, il Sassuolo non apre a contropartite tecniche. «Quaranta milioni per lui non bastano - ha detto ieri Carnevali - perché ha varie richieste. Le aveva anche lo scorso anno e poi è rimasto. Vedremo... La Juve? Ci sono stati già dei colloqui tra noi e loro. La Juventus è l’unico club italiano interessato a Manuel, ma la concorrenza arriva dall’estero. Visto l’Europeo che sta facendo, per lui c’è grande competizione. Ora lasciamolo tranquillo fino alla fine del torneo, poi valuteremo anche sentendo la volontà del ragazzo». L'ad neroverde è pressato anche sul “versante” Berardi, soprattutto dal Milan. La richiesta economica è la stessa per Locatelli (almeno 40 milioni) e per questo motivo la destinazione Premier League sembra la più probabile, anche se il Sassuolo vorrebbe fare un solo sacrificio (Locatelli) e trattenere sia il capitano (Berardi) sia Raspadori, il baby talento che è nel mirino dell'Inter. «Con Marotta - ha confermato Carnevali - ne abbiamo parlato, ma non abbiamo l’obbligo di cedere. Vogliamo far crescere da noi Raspadori».

Da Pessina a Belotti e Spinazzola

Tra gli uomini di Mancini, mercato lo hanno anche Pessina, che l'Atalanta non vuole cedere al Milan visto il ruolo chiave che ricopre nello scacchiere tattico di Gasperini, Belotti, a un solo anno dalla fine del contratto con il Torino e nel mirino sia della Roma sia dell’Arsenal, e Spinazzola, che è finito al centro del mercato con le sue prestazioni in azzurro. Le sue discese sulla sinistra hanno impressionato il Chelsea, il club più convinto nel provare ad averlo (a costo di far partire in prestito Emerson Palmieri, l'altro terzino sinistro convocato dal ct Mancini), ma un sondaggio con l'entourage di "Spina" lo ha fatto anche il Real Madrid. Il suo agente, Davide Lippi, a TMW non ha escluso il suo addio: «Sta facendo un Europeo straordinario e qualcuno si mangerà le mani (Juventus e Inter, ndr). Sarà contento Mourinho? Se sarà lui l’allenatore di Spinazzola, sì».

Tutti gli approfondimenti sul Corriere dello Sport-Stadio


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti