Corriere dello Sport

Italia

Vedi Tutte
Italia

Italia-Bulgaria 1-0: Europeo a un passo

Italia-Bulgaria 1-0: Europeo a un passo
© Getty Images

De Rossi protagonista: rigore decisivo ed espulsione. Buffon decisivo

Sullo stesso argomento

di Vladimiro Cotugno

domenica 6 settembre 2015 20:31

PALERMO - Tre punti dovevano arrivare, tre punti sono arrivati per un'Italia che vede sempre più vicina la qualificazione al prossimo Europeo. A Palermo, contro una Bulgaria ormai condannata dalla classifica alll'eliminazione, fa tutto De Rossi: trasforma (due volte) il rigore decisivo in avvio di partita, poi si fa espellere al 55' insieme a Micaski per un fallo di reazione cambiando la partita che in dieci contro dieci crea qualche pensiero agli azzurri, colpevoli di aver fallito numerose occasioni per il raddoppio nei primi 45'. Alla fine comunque, grazie anche a Buffon, la Nazionale porta a casa una vittoria pesante che permette di salire a 18 punti, due in più della Norvegia e quattro in più della Croazia, e che trasforma in match-point le ultime due partite di ottobre, il 10 in Azerbaigian e il 13 a Roma proprio con la Norvegia: basterà vincerne una e sarà qualificazione, ma per la matematica saranno sufficienti anche anche due pareggi visto il vantaggio nello scontro diretto con gli scandinavi battuti 2-0 all'andata.

DE ROSSI, DOPPIO RIGORE - L'Italia parte con Parolo a centrocampo e El Shaarawy nel tridente d'attacco con Candreva e Pellè, confermato centravanti. Subito azzurri avanti, Pellè e El Shaarawy non riescono a concretizzare una doppia occasione a ridosso dell'area piccola bulgara. L'inizio tambureggiante azzurro si concretizza comunque dopo pochi minuti: Candreva si invola sulla destra, crossa per Pellè che liscia il pallone, palla vagante in area e ancora Candreva riesce a soffiare il pallone a un difensore avversario che lo stende nel tentativo di rilanciare. Karasev indica il dischetto, senza Pirlo a battere si presenta De Rossi che insacca alla sua destra superando anche la difficoltà di ripetere un penalty già realizzato: Italia avanti.

BUFFON DECISIVO, ITALIA IMPRECISA - Il gol aiuta gli azzurri a trovare fiducia, Candreva è il punto di riferimento davanti per la profondità. Conte chiama i suoi a continuare ad attaccare per cercare il raddoppio, ci prova El Shaarawy da fuori area ma il destro non trova la porta, stessa mira per Candreva con il sinistro dopo un quarto d'ora di gioco. Sembra tutto sotto controllo ma un errore di De Rossi in fase di impostazione rischia di costare caro: Micanski si invola verso la porta, Chiellini e Bonucci controllano l'attaccante che scarica potente verso il palo di Buffon che si allunga e mette in angolo salvando il vantaggio.

Passata la paura l'Italia torna a controllare la partita: una punizione di Verratti per la testa di Pellè, un sinistro di De Sciglio ancora sugli sviluppi di un cross di Candreva a cavallo della mezz'ora, due tentativi proprio dell'esterno destro azzurro, le occasioni non mancano al contrario della mira e della potenza delle conclusioni azzurre. E così si va al riposo in vantaggio, ma con la consapevolezza di un risultato ancora in bilico. 

DE ROSSI-MICANSKI, ROSSO DIRETTO AL 55' - L'Italia riparte bene: tiro di Parolo deviato, Mitrev ci arriva in tuffo e tiene in partita i suoi. Al decimo della ripresa l'episodio che lascia le squadre in dieci uomini: Micanski colpisce De Rossi che lo scalcia, l'arbitro interviene deciso e mostra il rosso diretto a entrambi.

ZAZA, FLORENZI, EDER DENTRO NEL FINALE - Conte risistema i suoi con il 4-4-1 col solo Pellè davanti, Nedelev si fa pericoloso con un sinistro alto mentre dall'altra parte è Mitrev a salvare ancora una volta il risultato uscendo su El Shaarawy lanciato a rete ancora da uno strepitoso Candreva. Pellè è sfiancato, gli ultimi venti minuti sono per Zaza e poco dopo anche Florenzi entra in campo per El Shaarawy. La Bulgaria prova il tutto per tutto, Chochev mette in difficoltà la difesa azzurra che soffre nel finale ma regge anche grazie a un Buffon che festeggia con una parata determinante sul siluro di Milanov le sue 150 presenze, mentre Eder (dentro all'86' per Candreva) prova per due volte in contropiede a trovare il colpo del ko. Due 1-0, sei punti su sei per la Nazionale di Conte che ora è davvero a un passo dal centrare l'obiettivo Europeo.

Per Approfondire

Commenti