Italia, Dimarco: "Emozione speciale rappresentare la propria nazione"

Le parole dell'esterno alla prima chiamata in azzurro: "Il mio obiettivo è fare bene con l'Inter e le convocazioni successive arriveranno come conseguenza"
Italia, Dimarco: "Emozione speciale rappresentare la propria nazione"© Getty Images

Federico Dimarco, alla sua prima chiamata in Nazionale, ha raccontato il suo percorso fin dagli inizi in un'intervista rilasciata ai canali social della Figc: "A 5 anni mio padre mi portò alla Calvairate, ci sono stato fino ai 7 anni, poi sono andato all'Inter dove ho fatto tutta la trafila fino ad arrivare alla prima squadra. Le giovanili azzurre per me hanno significato tantissimo, ho fatto due finali europee e conquistato un terzo posto mondiale. Emozioni inspiegabili, anche perchè sono stato tanti anni con compagni che ho ritrovato anche qui in Nazionale A come Barella e Locatelli. Per la prima convocazione in azzurro ero a casa con la mia compagna e mio figlio, non me l'aspettavo, ma ha per me ha un significato importante perchè è speciale essere qui a rappresentrare i colori della propria Nazione, giocare le competizioni internazionali e portare in alto l'onore di questa maglia. Il mio obiettivo è fare bene con il club, la Nazionale e le convocazioni successive arriveranno come conseguenza di quello che riuscirò a fare con l'Inter". 

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti