Buffon punge la Juve su Pogba e Bonucci: "C'è un caso ogni settimana"

L'intervento dell'ex portiere bianconero ai microfoni di Dazn: "La truppa di Allegri è favorita per lo scudetto"
2 min

Intervenuto nel corso di SuperTele a Dazn, Gigi Buffon si è raccontato partendo dalla nuova esperienza con la Nazionale: "È molto bello questo nuovo ruolo, è stimolante. Sono stato accolto benissimo da tutti, ma soprattutto dal mister e dal suo staff che mi hanno coinvolto dal primo minuto in quello che è il loro lavoro. Anche con i ragazzi è importante creare una buona empatia per essere credibili ed efficaci. Spalletti? Sono sempre abbastanza onesto quando faccio le analisi. Con la Macedonia abbiamo avuto cinque occasioni clamorose nel primo tempo. Non scordiamoci che negli ultimi cinque anni, con la Macedonia abbiamo vinto soltanto una volta al novantesimo". 

Buffon e il campionato del Parma 

"Il Parma sta facendo un campionato strepitoso, ne sono felicissimo per la gente e per i compagni con i quali ho condiviso gli ultimi due anni". 

Le italiane in Europa 

"Andando via tantissimi calciatori di un certo livello nel campionato arabo, secondo me si è impoverito il movimento risultando più equilibrato. Ci sono squadre, per dire l'Inter così come lo stesso Milan, che se le becchi in giornata possono battere chiunque". 

Il momento della Juve 

"Per la Juve è un periodo nel quale c'è un caso ogni settimana, sicuramente non ci si annoia. La miglior medicina sono le prestazioni e le vittorie come quelle di sabato. Già l'anno scorso c'era una rosa che poteva competere per lo scudetto, poi ci sono state delle vicissitudini che non l'hanno permesso. Adesso non vedo rose competitive come la Juve, considerato anche che non ha le coppe. C'è l'Inter che ha molti più impegni della Juve, credo che questo avrà un grande peso". 

Buffon su Pogba e Bonucci

"Per me è un dispiacere perché conosco sia Pogba che Bonucci. Conoscevo molto bene la Juve, adesso è stato stravolto tutto e non posso permettermi di avanzare giudizi: sembrerei fuori luogo. Bisogna avere contezza completamente di tutto per poter parlare". 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti