UnicusanoFondi, la matricola che sogna tra le big

L'UnicusanoFondi domenica dopo domenica acquisisce sempre maggiore consapevolezza, dimostrando che anche in Lega Pro può giocarsela alla parti con tutti
UnicusanoFondi, la matricola che sogna tra le big
TagsUnicusanoFondi

Forse nessuno, ad inizio anno, avrebbe pensato ad un UnicusanoFondi che si rammarica per un pareggio sul campo del Messina. La matricola terribile del girone C di Lega Pro sta facendo sognare i propri tifosi e tremare gli avversari. Dopo aver preso le misure con la categoria, gli accademici hanno inanellato il settimo risultato utile consecutivo, impattando uno a uno con la squadra siciliana.

Sopresa in zona play off. La squadra dell’Università Niccolò Cusano ha già affrontato Lecce, Matera e Juve Stabia, terzetto che, insieme al Foggia, compone il roster delle squadre più accreditate per la vittoria del campionato: nessuna di queste, fino ad ora, è riuscita a piegare l’UnicusanoFondi. A quattro gare dal giro di boa, gli universitari si trovano in piena zona play off e, soprattutto, con il rammarico delle clamorose rimonte subite nel primo scorcio del torneo.

Domenica arriva la Fidelis Andria. L’UnicusanoFondi avrebbe potuto avere almeno quattro punti in più che avrebbero significato il quinto posto in solitaria a quota 25. In un girone composto da realtà che hanno scritto la storia del calcio ai massimi livelli, la squadra dell’ateneo romano sta raccontando la sua favola, portando in alto il nome della ricerca medico scientifica e della città di Fondi, ormai sempre più vicina alle sorti di Galasso e compagni.Domenica un altro test importante contro la Fidelis Andria, tra le mura amiche del Purificato. Un esame di maturità importante per tutto l’ambiente che ha ormai capito che, al di là dei nomi, sono i giocatori e le motivazioni a fare la differenza. Per l’UnicusanoFondi nessun traguardo sembra essere proibitivo. --

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti