Palermo, Zamparini chiede 50 milioni di risarcimento

L'ex patron dei rosanero ha depositato in tribunale l'atto di citazione contro gli inglesi di Sport Capital Group Investments Ltd
© ANSA

PALERMO - L'ex patron del Palermo Calcio, Maurizio Zamparini, ha citato in tribunale gli inglesi di Sport Capital Group Investments Ltd e i loro mediatori Corrado Coen, Emanuele Facile e Maurizio Belli. L'ex numero 1 dei rosanero ha chiesto un risarcimento di 50 milioni, 30 a titolo di risarcimento danni per il fatto in sé e 20 per quello d'immagine. Zamparini, contesta agli ex proprietario del Palermo un danno per "frode contrattuale e dolo determinante" e sarà rappresentato da Carlo Canal alla sede di giustizia a Busto Arsizio. Nelle numerose pagine che ricostruiscono i momenti della trattativa tra l'ex patron dei rosanero e il fondo inglese, che poi ricedette le quote all'ex direttore sportivo di Zamparini Rino Foschi, prima che subentrassero i Tuttolomondo ultimi proprietari del Palermo prima del fallimento. Il fascicolo racconta i contatti fra le parti, la realizzazione del progetto di vendita; la costituzione del fondo internazionale e la scoperta, secondo l'accusa, della frode per il fondo stesso non registrato.

Commenti